Martedì, 03 Maggio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI
CIR Area V dirigenza scolastica, i sindacati chiedono incontro al MIUR per definire orientamenti condivisi per evitare discriminazioni a livello regionale
di redazione

I sindacati FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola e SNALS Confsal, chiedono un incontro urgente al MIUR, al fine di definire degli orientamenti condivisi da indicare agli USR per la sottoscrizione dei contratti integrativi regionali Area V 2015/16, sia per procedere tempestivamente alla liquidazione di quanto spetta ai dirigenti scolastici sia per evitare discriminazioni a livello regionale. 

Retribuzione dirigenti scolastici. I sindacati hanno consegnato al MIUR schede compilate per il "cedolino day"
di redazione
Retribuzione dirigenti scolastici. I sindacati hanno consegnato al MIUR schede c

Nella giornata di ieri 15/04/2016, come abbiamo riferito nell'articolo "Dirigenti, stipendi e fondo FUN: aumenti per merito. Sindacati, più responsabilità meno soldi", si è svolto al Ministero l'incontro con i sindacati riguardante la retribuzione dei dirigenti scolastici, con annessa azione di protesta da parte delle OO.SS. 

Dirigenti scolastici, Marotta: troppo carico di lavoro e responsabilità, ma stipendi inadeguati
di Eleonora Fortunato

È da ormai qualche lustro che la legge ha previsto il passaggio nella qualifica dirigenziale dei presidi e dei direttori didattici, ma i capi di istituto non si accontentano di un riconoscimento solo a parole delle loro accresciute funzioni e responsabilità e da anni si battono per un ingresso pieno nei ruoli della dirigenza pubblica, fatta salva naturalmente la specificità della professione, come d’altra parte succede per medici, professori universitari o diplomatici.

DiSAL. Dirigenti Scolastici vogliono riconoscimento per le responsabilità che si assumono
di redazione

Rispondendo ad una interrogazione parlamentare presentata dall'on.le Santerini la quale chiedeva informazioni circa il trattamento economico dei dirigenti scolastici “da tempo al centro di una controversa vicenda riguardante in particolare la retribuzione di posizione e di risultato, a carico del fondo unico nazionale (FUN), e ritenuta dagli interessati fortemente squilibrata, rispetto a quella riconosciuta ad altri comparti della dirigenza pubblica”, il MIUR, con risposta scritta del 7 aprile u.s., ha confermato che le retribuzioni dei dirigenti scolastici italiani, a seguito delle risorse stanziate dalla Legge 107/15, sono destinate ad aumentare: in particolare ha quantificato nel valore del 38% l'aumento di quelle di risultato, notoriamente oggi irrisorie rispetto agli altri dirigenti pubblici, anche se tale aumento verrà tuttavia distribuito in base al merito e, quindi, non percepito da tutti i dirigenti scolastici.

anief mnemosine eiform


In evidenza