Mercoledì, 29 Giugno 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Docenti neoassunti fase B oggi dal Papa. "Non si può vivere lontani dalle proprie famiglie"

di redazione
ipsef

Oggi 13 marzo una delegazione di docenti  assisterà all'Angelus di Papa Francesco e domani 14 organizzerà un sit in davanti al Ministero per rivendicare il diritto a riunire le famiglie smembrate dalle assunzioni 2015/16 e che con la mobilità straordinaria potrebbero anche mettere una pietra tombale alle speranze di ricongiunzione.

Si tratta in particolare di docenti assunti nella fase B in altra provincia. Tutta colpa dell'algoritmo delle assunzioni, un sistema che non permetteva di rifiutare la provincia scelta dal sistema informatico, pena la cancellazione da tutte le graduatorie e la perdità del diritto al ruolo.

In una lettera al Papa un insegnante della fase B scrive "La Buona Scuola sta distruggendo la vita di tantissimi docenti costretti ad abbandonare i propri figli [...] I nostri appelli non vengono ascoltati. non si può vivere a 1000 km dalla propria famiglia. Non si può decidere di licenziarsi per rimanere con i propri figli solo perchè il lavoro permette di venire incontro alle esigenze economiche dei propri familiari."

Il contratto sulla mobilità straordinaria 2016/17, adesso al vaglio della Funzione Pubblica, prevede la partecipazione dei docenti neoassunti Mobilità 2016: le fasi e le sequenze per cercare di ottenere la cattedra/provincia che si desidera ma non vi la certezza di poter fare ritorno nella propria provincia.

Mobilità docenti 2016: lo speciale con guida alle fasi, tabella titoli, punteggio servizio e famiglia. Titolarità su scuola o ambito territoriale

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza