Graduatorie di istituto: dal 14 luglio su Istanze on line modello B, guida per la compilazione. Prima parte

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Tutti coloro che entro il 24 giugno (indipendentemente dal fatto che la domanda sia stata accettata o sia stata già valutata) hanno presentato domanda per ‘inserimento/aggiornamento nelle graduatorie di istituto di II e/o III fascia del triennio 2017/20 dal 14 al 25 luglio devono compilare il modello B (scelta delle istituzioni scolastiche) su Istanze on line.

Modalità di presentazione. Il modello B va compilato esclusivamente on line e inviato solo tramite procedura telematica. Non va stampato (se non a fini personali) e non va consegnato cartaceo alla scuola capofila. La segreteria lo riceve in modalità telematica. Si accede ad Istanze on line tramite username e password (la registrazione si fa una sola volta, al primo accesso – Guida alla registrazione).

Date presentazione. La relativa sezione sarà disponibile su Istanze on line a partire dal 14 luglio. Data di scadenza: 25 luglio 2017 (la data è stata modificata dal Miur dopo le proteste di presidi e segreterie scolastiche per il tempo minimo assegnato per la valutazione delle domande)

Durante questo periodo si può compilare il modello e inviarlo; se ci si accorge di un errore o ci si pente di una scelta effettuata, si può ricompilare il modello – sempre con la stessa procedura su Istanze on line- e il nuovo invio annullerà il precedente. Le segreterie prenderanno in carico solo l’ultimo modello inviato entro la data di scadenza per la presentazione.

Prima scuola. Il Mod. B deve essere indirizzato alla stessa istituzione scolastica – sarà la prima da indicare – alla quale sono stati presentati i Modelli A1, A/2 e A/2bis. Ci risulta che qualche docente ha compilato erroneamente le domande, presentando quella di II fascia in una scuola e quella di III in un’altra della stessa provincia. Questo è un errore, se lo avete fatto contattate immediatamente una delle segreterie per porre riparo, altrimenti anche il modello B verrà compromesso.

Un solo modello B. Il docente interessato a graduatorie di diversa fascia, ma anche per classi di concorso/posti di insegnamento della stessa fascia, deve comunque presentare un solo Modello B indicando, nei limiti numerici imposti dal DM n. 374 del 1° giugno 2017, le istituzioni scolastiche nelle cui graduatorie intende essere incluso complessivamente per tutti gli insegnamenti di II e III fascia, per i quali è in possesso dei relativi titoli (il titolo doveva essere in possesso alla data del 24 giugno 2017, non sono previsti inserimenti con riserva).

Cosa accade se non si presenta il modello B. In questo caso si comparirà esclusivamente nelle graduatorie della scuola capofila.

Posta elettronica. Come indicato dal Dm n. 374 del 1° giugno 2017 art. 12 comma 4 la procedura comporta necessariamente che gli aspiranti debbano indicare nella compilazione della domanda e nel modello B di scelta delle sedi l’indirizzo di posta elettronica (PEL o PEC). Naturalmente domanda e modello B dovranno coincidere. Tale indirizzo è fondamentale per ricevere le convocazioni per supplenza, quindi è necessario tenerlo sempre in ordine.

I docenti che hanno chiesto l’inclusione nelle graduatorie speciali (istituzioni scolastiche ed educative per studenti non vedenti e sordomuti) indicheranno come prima sede la/le predette istituzioni speciali nel relativo modello B, nel limite complessivo delle sedi richiedibili.

Nel frattempo è possibile seguire lo stato di avanzamento dei lavori di segreteria

Graduatorie di istituto, come seguire iter domanda. Date pubblicazione provvisorie e definitive

Abbiamo anche fornito prime indicazioni sulla scelta delle scuole

Graduatorie d’istituto. La scelta delle scuole su Istanze on Line dal 1 al 20 luglio, differenze tra infanzia/primaria e secondaria. Guida

Versione stampabile
anief anief