Concorso a cattedra 2018, 24 CFU. Decreto e allegati: i programmi da studiare per singola classe di concorso

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Pubblicati gli allegati A, B e C al decreto del 10 agosto 2017, n. 616, disciplinante le modalità di conseguimento dei 24 CFU, necessari – oltre alla laurea – per accedere al concorso a cattedra 2018, secondo le disposizioni del D.lgs. n. 59/2017, attuativo della legge n. 107/2015. 

L’allegato A definisce gli obiettivi formativi relativi ai 24 CFU/CFA distintamente per i 4 ambiti disciplinari:

1) pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione;

2) psicologia:

3) antropologia;

4) metodologie e tecnologie didattiche.

L’allegato B definisce, invece, i contenuti e le attività formative relative ai settori scientifico-disciplinari dei predetti quattro ambiti disciplinari, distintamente per ciascuna classe di concorso.

L’allegato C, infine, è dedicato all’area artistica, relativamente alla quale  gli obiettivi, i contenuti formativi generali e i crediti assegnabili agli ambiti di Pedagogia, Pedagogia speciale e didattica dell’inclusione, Psicologia e Antropologia sono analoghi a quelli indicati nell’Allegato B.

Scarica gli allegati A, B e C

Concorso 2018. Requisito 24 CFU: come acquisirli, organizzazione percorsi e costi

Concorso 2018, ecco decreto 24 CFU: gratis per laureandi e max 500 euro per laureati. Erogazioni solo da Università

Concorso a cattedra 2018, requisito 24 CFU e settori scientifico-disciplinari di pertinenza

Versione stampabile
anief anief