Puglisi. Il Governo investe sulla scuola, Grillo a corto idee tenta di sobillare

di redazione
ipsef

"Beppe Grillo a corto di idee e fuori tema inaugura l'anno tentando di sobillare le famiglie per attaccare Matteo Renzi sull'edilizia scolastica, ovvero il settore in cui questo Governo sta investendo risorse come non accadeva da vent'anni".

"Beppe Grillo a corto di idee e fuori tema inaugura l'anno tentando di sobillare le famiglie per attaccare Matteo Renzi sull'edilizia scolastica, ovvero il settore in cui questo Governo sta investendo risorse come non accadeva da vent'anni". E' quanto ha dichiarato in una nota Francesca Puglisi, parlamentare e responsabile Scuola del Pd, facendo riferimento a  "un piano triennale di 3 miliardi e 700 milioni di euro a cui si andranno ad aggiungere le risorse che finalmente gli enti locali potranno investire, grazie allo sblocco del patto di stabilità interno".

"E' il Governo Renzi – ha sottolineato l'esponente democratica – ad aver attivato dopo vent'anni di attesa l'Osservatorio nazionale dell'edilizia scolastica e l'Anagrafe nazionale dell'edilizia scolastica, coinvolgendo ancora una volta associazioni e amministratori. Altri 40 milioni di euro sono stati stanziati per l'ispezione di controsoffitti e solai per un'accorta opera di prevenzione dalla legge della Buona scuola e 300 milioni di euro per la costruzione di scuole innovative per innovare la didattica e per il rispetto dell'ambiente. E visto che questo Governo tiene molto alla trasparenza, le famiglie possono seguire tutti gli interventi che stanno coinvolgendo una scuola su due, sul sito http://italiasicura.governo.it/site/home/scuole.html".

"Forse Grillo – ha concluso Puglisi – deve ancora digerire il cenone di Capodanno".

Dello stesso avviso anche Anna Ascani, parlamentare del Pd, che replica al leader M5s sulle carenze dell'edilizia scolastica.  "Il tentativo di Grillo di spostare l'attenzione dalle epurazioni e dal malgoverno a 5 Stelle, parlando di scuola, è semplicemente patetico. Il Pd ed il governo hanno approvato una riforma che ha dato avvio al più ampio piano di assunzioni mai realizzato nella scuola italiana".
    

Grillo, scuole "testa crolla, croce regge". Malpezzi, ennesima asinata

Versione stampabile
anief anief