Notifica pubblici proclami Cancilleri

di redazione
ipsef

Richiesta urgente di notificazione mediante pubblicazione sul

sito web www.orizzontescuola.it, sezione “Atti di notifica per pubblici

proclami”, giusta autorizzazione del 17.03.2017 del Presidente del

Tribunale di Milano, sezione lavoro, in relazione al ricorso iscritto al

n.r.g. 10650/2016, promosso da Cancilleri Francesca contro MIUR e

altri. Udienza di comparizione per il giorno 03.05.2017.

Il sottoscritto Avv. Massimo Barrile (CF: BRRMSM68T16E974Z), con

studio in Palermo via P.pe di Villafranca n.10 (fax 0916092533 tel 091

332718; pec [email protected], peo [email protected])

nella qualità di procuratore e difensore della sig.ra Cancilleri Francesca,

nata a Petralia Sottana 02.08.1976, CF. CNCFNC76M42G511Q, residente

in via Michele Cipolla n. 24 elettivamente domiciliata nello studio del

predetto difensore in Palermo, via P.pe di Villafranca n. 10, premesso che:

– con ricorso ex art. 414 c.p.c. la Sig.ra Francesca Cancilleri ha convenuto in

giudizio dinanzi il Tribunale di Milano, sezione lavoro, il Ministero

dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, in persona del Ministro p.t.,

nonché gli Uffici Scolastici Regionali per la Lombardia – Ambito di Milano

– e per la Sicilia – Ambito di Palermo esponendo all’uopo: di essere

insegnante di scuola primaria, assunta a tempo indeterminato con

decorrenza giuridica dall’01.09.2014, titolare di posto comune presso l’ICS

di Via Gattamelata di Milano; di avere partecipato alla mobilità

interprovinciale per l’a.s. 2016/2017, aspirando ad ottenere il trasferimento

presso l’ambito territoriale di Palermo; di non avere ottenuto il movimento

richiesto; che dalla lettura dei bollettini dei trasferimenti della scuola

primaria nelle province siciliane, pubblicati il 29.07.2016 ha potuto

constatare molteplici anomalie ed irregolarità dal momento che un gran

numero di docenti partecipanti alla procedura in parola nelle fasi “B3” “C” e

“D”, i quali pertanto dovevano essere mobilitati “successivamente” alla fase

“B1” che interessava la ricorrente, hanno inopinatamente ottenuto

l’assegnazione in uno degli ambiti che la stessa sig.ra Cancilleri aveva

prioritariamente indicato tra le preferenze; deduceva pertanto la lesione del

diritto di precedenza nella assegnazione a un ambito territoriale nazionale.

violazione e falsa applicazione dell’art. 1 comma 108 della legge 107/2015 e

in subordine, sollevava questione di validità e/o efficacia degli artt. 3, 6 8,

comma 9, del ccni sulla mobilita’ dell’08.04.2016 nonchè l’illegittimita’

dell’o.m. n. 241/2016 dell’08.04.2016 per violazione degli artt. 3, 4, 97 cost;

– tutto quanto sopra esposto e dedotto, la sig.ra Cancilleri ha chiesto al

Giudice del Lavoro di Milano di volere ritenere e dichiarare il proprio diritto

ad essere inserita nella graduatoria della mobilità 2016/2017 della scuola

primaria (posto comune) in posizione utile al trasferimento con decorrenza

01.09.2016 presso l’Ambito territoriale 17 della provincia di Palermo ovvero

uno degli Ambiti della stessa provincia (Ambito 18 e 19) secondo l’ordine di

preferenza di cui alla domanda di mobilità, ovvero in altro Ambito della

stessa Provincia di Palermo (Ambito 20, 21,22);

– il Giudice del Lavoro, Dott.ssa Bertoli, in uno con la fissazione

dell’udienza di comparizione delle parti per il giorno 03.05.2017 h. 10,00,

ha disposto l’integrazione del contraddittorio nei confronti dei potenziali

controinteressati individuati nei “docenti di scuola primaria inseriti nelle

graduatorie di mobilità 2016/2017 posto comune Ambiti territoriali della

Sicilia nn. 17,18,19,20,21 22 della Provincia di Palermo”;

– a seguito di istanza della ricorrente ex art. 150 c.p.c., il Presidente del

Tribunale di Milano, sezione lavoro, con decreto del 17.03.2017, depositato

il 20.03.2017, ha, tra l’altro, autorizzato la notificazione mediante

pubblicazione sul sito web www.orizzontescuola.it del testo integrale del

ricorso, delle memorie di costituzione e dei vebali di causa.

*******

Tutto quanto sopra premesso, il sottoscritto procuratore con il presente

avviso chiede volersi eseguire con urgenza la pubblicazione, già autorizzata

ai sensi dell’art. 150 c.p.c., sul Vostro sito web dei seguenti atti e

documenti:

a) il presente avviso di notifica sottoscritto con firma digitale da

Avv. Massimo Barrile (Emesso da ARUBAPEC s.p.a. NG CA 3 Serial#:

8359ef32e6260cc0bb268452ae1b469);

b) il testo integrale del ricorso ex art. 414 c.p.c., con la procura in

calce rilasciata su foglio separato (b1), entrambi sottoscritti con firma

digitale da Barrile Massimo (Emesso da ARUBAPEC s.p.a. NG CA 3

Serial#: 8359ef32e6260cc0bb268452ae1b469), di cui attesto la conformità

ai sensi dell’art. 3bis L. 21.01.1994 n. 53, dell’art. 16 undecies D.L.

179/2012, dell’art. 71 del D.lgs n. 82/2005 e ss.mm. e dell’art. 19 ter del

regolamento recante specifiche tecniche ex art. 34 del D.M. Giustizia

21.2.2011 n. 44, come modificato dal D.M. Giustizia del 28.12.2015, in

quanto copie informatiche conformi al corrispondente atto originale estratto

dal fascicolo telematico (RG 10650/2016);

c) il verbale di prima udienza del 27.01.2017 n. cron. 2409/2017

davanti al G.L. dott.ssa Laura Bertoli, nel giudizio iscritto al r.g. n.

10650/2016, sottoscritto con firma digitale da Bertoli Laura (Emesso da:

Postecom CA3 Serial#: bda09), di cui attesto la conformità ai sensi dell’art.

3bis L. 21.01.1994 n. 53, dell’art. 16 undecies D.L. 179/2012, dell’art. 71 del

Dlgs n. 82/2005 e ss.mm. e dell’art. 19 ter del regolamento recante

specifiche tecniche ex art. 34 del D.M. Giustizia 21.2.2011 n. 44, come

modificato dal D.M. Giustizia del 28.12.2015, in quanto copia informatica

conforme al corrispondente atto originale estratto dal fascicolo telematico

(RG 10650/2016);

d) l’ordinanza di fissazione di nuova udienza del 22.02.2017

emessa dal G.L. dott.ssa Laura Bertoli, nel giudizio r.g. n. 10650/2016,

sottoscritta con firma digitale da Bertoli Laura (Emesso da: Postecom CA3

Serial#: bda09), di cui attesto la conformità ai sensi dell’art. 3bis L.

21.01.1994 n. 53, dell’art. 16 undecies D.L. 179/2012, dell’art. 71 del Dlgs n.

82/2005 e ss.mm. e dell’art. 19 ter del regolamento recante specifiche

tecniche ex art. 34 del D.M. Giustizia 21.2.2011 n. 44, come modificato dal

D.M. Giustizia del 28.12.2015, in quanto copia informatica conforme al

corrispondente atto originale estratto dal fascicolo telematico (RG

10650/2016);

2

e) il decreto del Presidente del Tribunale di Milano, sezione

lavoro, del 17.03.2017, depositato il 20.03.2017, di autorizzazione alla

notificazione del ricorso per pubblici proclami, di cui attesto la

conformità ai sensi dell’art. 3bis L. 21.01.1994 n. 53, dell’art. 16 undecies

D.L. 179/2012, dell’art. 71 del Dlgs n. 82/2005 e ss.mm. e dell’art. 19 ter del

regolamento recante specifiche tecniche ex art. 34 del D.M. Giustizia

21.2.2011 n. 44, come modificato dal D.M. Giustizia del 28.12.2015, in

quanto copia informatica conforme al corrispondente atto originale estratto

dal fascicolo telematico (RG 10650/2016);

f) la memoria di costituzione del MIUR di cui attesto la conformità

ai sensi dell’art. 3bis L. 21.01.1994 n. 53, dell’art. 16 undecies D.L.

179/2012, dell’art. 71 del Dlgs n. 82/2005 e ss.mm. e dell’art. 19 ter del

regolamento recante specifiche tecniche ex art. 34 del D.M. Giustizia

21.2.2011 n. 44, come modificato dal D.M. Giustizia del 28.12.2015, in

quanto copia informatica conforme al corrispondente originale analogico

depositato in forma cartacea nella cancelleria del Tribunale di Milano,

sezione lavoro, in data 16.01.2017;

********

Il sottoscritto procuratore chiede che l’attestazione di conferma

dell’avvenuta pubblicazione dei predetti atti e documenti, sia inviata

all’indirizzo di posta elettronica certificata: [email protected] e/o al

seguente indirizzo di posta elettronica ordinaria

[email protected]

Chiede infine che il presente avviso permanga dalla data odierna fino

alla data della prossima udienza fissata per il 03.05.2017.

Scarica i documenti

Versione stampabile
anief anief