Martedì, 31 Maggio 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

Mobilità: Miur vuole chiudere trattativa entro gennaio. Domande probabili a marzo?

di Lalla
ipsef

Nell'incontro del 29 dicembre 2015 il Miur ha posto ai sindacati una serie di paletti indispensabili per poter portare avanti la trattativa.

Essi sono:

  • conclusione dei lavori entro fine gennaio
  • costituzione degli ambiti territoriali già dal 2016/17
  • massima disponibilità a sfruttare, a beneficio dei docenti, gli spazi di manovra che la legge offre.

Per questo motivo, dopo la pausa per le festività, il prossimo incontro è calendarizzato per l'11 gennaio (in questi giorni i sindacati stanno stilando le ultime richieste da avanzare).

Il Miur ha anche fatto sapere che, in mancanza di un accordo, potrebbe essere fatto valere un atto unilaterale che azzeri anche la trattativa al punto in cui era arrivata.

Siglata l'ipotesi di accordo, essa dovrà poi essere inviata alla Funzione Pubblica per il benestare. Di solito trascorre almeno un mese per ricevere la risposta.

Pertanto, se veramente la trattativa si chiude a fine gennaio, sarà possibile che il Miur pubblichi ordinanza e relativi modelli di domanda (compilabili su Istanze on line) nel mese di marzo. Date le novità, e il numero incredibilmente alto di docenti coinvolti nelle operazioni di mobilità (rispetto agli anni precedenti), è necessario che l'Amministrazione dia un tempo adeguato per la presentazione delle domande, non meno di un mese.

Nel frattempo dovrebbero essere noti i numeri e le classi di concorso coinvolte nei pensionamenti dal 1° settembre 2016, le scuole devono aver stilato il PTOF con l'indicazione delle classi di concorso per il potenziamento, sindacati e Uffici Scolatici avranno le idee più chiare sul nuovo organico dell'autonomia, che comprende posti di diritto, sostegno, e potenziamento, e avranno costituito - se è proprio necessario - gli ambiti territoriali.

Tutto sulla mobilità 2016/17

Tieniti aggiornato in tempo reale con il nostro canale Telegram

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza