Visualizza versione mobile

Mercoledì, 24 Agosto 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI

M5S, incontro sulla valutazione della qualità della ricerca: “#STOPVQR il futuro passa per una migliore valutazione della ricerca”,

di redazione
ipsef

Il M5S, con una nota stampa, comunica che mercoledì 16 marzo 2016 si svolgerà un incontro, “#STOPVQR  il futuro passa per una migliore valutazione della ricerca”, presso la Sala Tatarella del Palazzo dei Gruppi della Camera dei Deputati(via Uffici del Vicario 21), avente come tema la Valtazione della qualità della ricerca. 

I pentastellati affermano che il sistema di valutazione della qualità della ricerca, invece di premiare le università migliori, sta penalizzando molti Atenei meridionali, riducendone i finanziamenti.

Il vero obiettivo, continuano i deputati del M5S, è quello di puntare sulle eccellenze, senza curarsi di tutte le altre Università.

La nota

ROMA, 11 marzo 2016 - “#STOPVQR  il futuro passa per una migliore valutazione della ricerca” è il titolo dell’incontro che si svolgerà   mercoledì16 marzo, dalle ore 15 alle 17 presso la Sala Tatarella del Palazzo dei Gruppi della Camera dei Deputati(via Uffici del Vicario 21).

L’appuntamento, aperto a chiunque abbia a cuore il mondo della ricercauniversitaria italiana, sarà un’occasione importante per rilanciare il tema dellaValutazione della Qualità della Ricerca (VQR), strumento nato per premiare le università meritevoli e diventato, nel corso degli anni, fortemente penalizzante nei confronti di molti atenei meridionali.

Dietro l’apparente promozione del merito,in realtà, è stata portata avanti una politica fatta di continue, progressive, riduzioni dei finanziamenti statali. L’obiettivo è quello di puntare sulle eccellenze, abbandonando al loro destino gli altri atenei, con conseguenze negative che ricadono sugli studenti e tutti quei docenti che credono nella funzione prioritariamente didattica, e non economica, dell’università.

#StopVQR è la sigla sotto la quale sisono uniti e mobilitati docenti che, in tutta Italia, sono contrari all’attuale sistema della valutazione della qualità della ricerca universitaria. Nel corso dell’incontro di mercoledì 16 marzo  i professoripresenti esporranno le criticità e gli effetti distorsivi che questo modello ha creato, illustrando quelli che dovrebbero essere, invece, i criteri necessari per garantire un reale miglioramento della qualità del sapere. Un sapere aperto a tutti.

Dal canto suo il MoVimento 5 Stelle, che fin dall’inizio della legislatura ha cercato di porre un freno alla sempre più drammatica deriva del nostro modello universitario, presenterà le sue iniziative per supportare questabattaglia nel breve e lungo periodo.

intervengono : AlbertoBaccini (Università di Siena), Giuseppe De Nicolao (Università di Pavia), Carlo Ferraro (Politecnico di Torino), Stefano Semplici (Università di Roma “Tor Vergata”) e i deputati M5S Carlo Sibilia, Gianluca Vacca, Francesco D’Uva

 Per accreditarsi:

mail: [email protected]  

Area Comunicazione M5S Camera dei deputati
Mail: [email protected]

Versione stampabile
anief anief
anief mnemosine eiform


In evidenza