Giovedì, 30 Giugno 2016

mnemosine
SERVIZI
SPECIALI ESPANDI
Speciale la buona scuola
"Chiamata diretta", Turi: negoziato in corso. Superare criticità legge 107 serve a ricucire frattura con il modo della scuola
di redazione

Uil Scuola - Che la legge del Governo sulla scuola possa aver contribuito a determinare ilnegativo risultato delle recenti elezioni amministrative, è una sensazione che in questi giorni viene confermata da alcuni sondaggi - osserva Pino Turi, dopol'iniziativa del sondaggio on line assunta da un quotidiano nazionale.

Buona scuola, SISA: bilancio deludente. Lontana da necessità di docenti e studenti
di redazione

La crisi economica planetaria, i conflitti promossi dall’Occidente contro il ruolo crescente di Cina e Russia, l’incapacità dell’Europa di offrire quelle risposte sociali fondate sulla solidarietà che i cittadini si aspettano. E ancora, i cambiamenti strutturali dell’area mediterranea, che vedranno milioni di giovani senza acqua corrente ed elettricità in casa scegliere, come i nostri antenati un secolo fa, la via dell’emigrazione, diventando i nuovi cittadini d’Europa. Il declino non reversibile dell’Occidente per la fine della rapina delle materie prime energetiche e alimentari dei popoli del sud del mondo. 

Referendum Buona Scuola, Gilda: tutta la popolazione sottoscriva i quesiti. Si tratta di una "battaglia di democrazia"
di redazione

“La campagna di raccolta delle firme per il referendum sulla Buona Scuola è agli sgoccioli: invitiamo tutta la popolazione a recarsi nelle piazze e nelle strade principali d'Italia dove sono allestiti i banchetti e sottoscrivere i quesiti referendari contro la legge 107/2015”. La Gilda degli Insegnanti esorta allo sprint finale in vista del 5 luglio, quando le firme dovranno essere consegnate in Corte di Cassazione. 

Buona scuola. Reti di Ambito: sindacati convocati al Miur il 21 giugno
di redazione
Buona scuola. Reti di Ambito: sindacati convocati al Miur il 21 giugno

La nota Miur n. 2151 del 07/06/2016, relativa alle Reti di scuole (di Ambito e di Scopo)  da costituire entro il 30 giugno prossimo venturo, ha suscitato forti critiche da parte di tutti gli addetti ai lavori e dei loro rappresentanti, a causa dei tempi troppo ristretti, degli impegni delle scuole in questo periodo dell'anno (scrutini, esami, valutazione dei neo assunti...) e dell'importanza delle medesime Reti, che non possono essere costituite in un lasso di tempo così breve. 

Reti di ambito. L'ANDIS scrive al Miur: tempi troppo stretti per materia molto importante. Impossibile rispettare il termine del 30 giugno
di redazione

L'Associazione nazionale dirigenti scolastici, come già fatto da un gruppo di dirigenti scolastici della Lombardia, dall'ANP e dai sindacati confederali, ha scritto al Miur ( nello specifico al Capo Dipartimento per il Sistema educativo di istruzione e di formazione)  per evidenziare che la scadenza del 30 giugno, relativa alla costituzione delle reti di Ambito, è impossibile da rispettare sia per gli impegni, che le scuole sono chiamate ad assolvere in questo periodo, sia per l'importanza della materia da affrontare. 

Contattaci


In evidenza