Mobilità 2016/17. FLCGIL: ecco cosa accadrebbe per ogni fase senza accordo Miur – sindacati

di redazione
ipsef

La FLCGIL pubblica un'immagine nella quale spiega, per ogni fase, quali sarebbero le conseguenze di un mancato accordo Miur – sindacati.

La FLCGIL pubblica un'immagine nella quale spiega, per ogni fase, quali sarebbero le conseguenze di un mancato accordo Miur – sindacati.

Come già chiarito anche dalla CISL "Senza contrattazione trasferimenti e passaggi come scritti nella legge 107" e dalla UIL " I vantaggi per i lavoratori si valuteranno solo alla fine alla stipula del contratto quando si potrà effettuare una chiara comparazione tra ciò prescrive la legge 107 e quello che prevede il contratto integrativo" bisogna guardare a quella che è la legge 107/2015 se applicata tout court e quanto ottenuto finora dai sindacati. Ricordiamo che l'intesa non è stata firmata dalla Gilda degli Insegnanti.

In ogni caso l'ipotesi di contratto che – con ogni probabilità – sarà sottoscritta la prossima settimana, dovrà ricevere ancora il benestare della Funzione Pubblica, prima di diventare definitiva ed operativa. Solo dopo tale consenso il Miur potrà pubblicare l'ordinanza e stabilire i tempi per la presentazione delle domande.

Ecco la sintesi della FLCGIL

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief