52.000 immissioni in ruolo a.s. 2017/18 docenti: dopo il 20 luglio i contingenti per classe di concorso, ecco le istruzioni operative

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Successivamente alla pubblicazione dei trasferimenti per la scuola secondaria di secondo grado, sarà possibile procedere alla determinazione dei contingenti, ripartiti per provincia, classe di concorso/tipo posto, da destinare alle nomine in ruolo.

Lo comunica il Miur agli Uffici Scolastici con apposita nota. Il contingente sarà trasmesso unitamente al decreto ministeriale di autorizzazione alle immissioni in ruolo del personale docente, dopo aver ricevuto la prescritta autorizzazione del Ministero dell’Economia e Finanze e della Funzione Pubblica.

Ecco l’allegato A.

Codesti Uffici avranno cura di avviare tempestivamente le operazioni di convocazione e di assegnazione dell’ambito ai docenti neo-immessi in ruolo.
Allo scopo, si ritiene opportuno anticipare, in un’ ottica programmatoria, le istruzioni operative (Allegato A) finalizzate alle operazioni di nomina in ruolo di tale personale.

Si richiama, altresì, l’attenzione delle SS.LL. su quanto contenuto nella nota prot. n. 26145 del 8 giugno 2017, concernente l’applicazione dell’ art. 17, comma 2, lett. a) del Decreto Legislativo 13 aprile 2017, n. 59 atteso che la norma consente di attingere, mediante scorrimento dagli elenchi graduati secondo il merito, i candidati che hanno raggiunto, limitatamente alle procedure concorsuali della scuola secondaria, il punteggio minimo previsto dai bandi di concorso del 2016, anche in deroga, quindi, al limite percentuale del 10 per cento, previsto dalla vigente normativa.

Con separata nota saranno trasmessi, altresì, i decreti ministeriali di autorizzazione alle nomine in ruolo del personale educativo ed ATA, unitamente ai relativi contingenti e saranno fornite le necessarie istruzioni per le relative operazioni di nomina in ruolo.

Tutto sulle immissioni in ruolo

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief