Mobilità: come tutelare docenti con servizio specifico nei Licei Musicali

di redazione
ipsef

Il Coordinamento per la Tutela dei Docenti con Servizio nei Licei Musicali, spontaneamente costituitosi in seguito alla pubblicizzazione della Bozza del CCNI Mobilità 2016/17, al fine di evitare che venga dispersa la specifica professionalità acquisita in questi anni dai docenti che in esso hanno continuativamente operato, ed a tutela, conseguentemente, anche degli studenti del Liceo Musicale,

pur accogliendo con favore l’attesa decisione di consentire il passaggio di ruolo o di cattedra sui Licei Musicali dei docenti Utilizzati, prevista dal contratto mobilità per l’anno 2017/18, seppur (insufficientemente) solo sul 50% dei posti disponibili ( più il posto dispari), e senza voler – nuovamente – entrare nel merito dei criteri scelti ( e da noi non condivisi) per la costituzione delle graduatorie per i passaggi di ruolo, preso atto delle richieste di chiarimenti segnalate al Coordinamento da parte dei docenti interessati alla Mobilità sui Licei Musicali,

SEGNALA l’assoluta necessità che vengano diffuse con congruo anticipo sulla scadenza del termine per la presentazione delle domande di passaggio ( 6 maggio), le seguenti informazioni:

1) comunicazione degli ORGANICI del Liceo Musicale, suddivisi per disciplina e distinti per provincia e scuola;

2) comunicazione dei criteri con cui si ripartiranno le QUOTE tra i passaggi di ruolo e/o di cattedra e le immissioni in ruolo dei docenti vincitori di concorso ( su base regionale?? – a nostro avviso l’opzione più equa – o su base provinciale o addirittura di singolo istituto?);

3) comunicazione dei criteri con cui si decideranno le PRIORITÀ tra i docenti aspiranti al passaggio di ruolo, nel caso in cui i posti su cui effettuare i passaggi siano inferiori alle domande di passaggio ( a noi sembra che la soluzione più ragionevole, in tal caso, sia quella di seguire il criterio dell’anzianità di servizio);

4) comunicazione del numero dei POSTI DISPONIBILI (o quantomeno dei criteri con cui verranno formate le cattedre) per TAC, Storia della Musica, Tecnologie Musicali;

5) chiarimenti sulla problematica degli insegnamenti di Esecuzione ed Interpretazione non previsti dal bando di concorso a cattedra, ma attivati in alcuni Licei Musicali ( ad es. Basso elettrico, chitarra jazz, flauto dolce, tastiere…): si decide anche per essi il passaggio di ruolo oppure si indicano definitivamente quali sono le discipline strumentali che possono essere attivate nei Licei Musicali ( come, in effetti, già avviene per le SMIM);

Si CHIEDE e si AUSPICA inoltre che si DEROGHI al vincolo dell’ambito per la costituzione di CATTEDRE ORARIO ESTERNE per le materie di indirizzo dei Licei Musicali, in quanto la quasi totalità dei Licei dispone di una sola sezione ( per alcune discipline è, quindi, di fatto impossibile la formazione di una cattedra orario ed inoltre per gli strumenti “deboli”, la formazione di una cattedra in un solo istituto è molto complessa)) ed in numerose province,esiste un solo Liceo Musicale per ambit0

Coordinamento dei DOCENTI con SERVIZIO SPECIFICO nei LICEI MUSICALI

Il responsabile prof. FRANCO MAURIELLO

https://www.facebook.com/Comitato-per-la-Tutela-dei-Docenti-con-Servizio-nei-LICEIMUSICALI-727531010722427/

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief