Zingaretti (PD): “Dopo il covid la scuola deve essere gratis dall’asilo all’Università. Facciamo rinascere la democrazia”

Stampa

Il segretario del Pd Nicola Zingaretti punta sulla scuola per ricostruire la società post covid. Una società diversa da prima della pandemia.

Nel corso della videoconferenza in diretta ‘La scuola prima di tutto‘ organizzata dal partito democratico, il segretario Nicola Zingaretti pone le basi per la ripartenza della scuola dopo il covid: “Guai a pensare di avere come obiettivo di tornare all’Italia pre-Covid. Quella è un’Italia che non ci piace, con troppo diseguaglianze. C’è bisogno di un altro sistema Paese, di un altro modello di sviluppo e lo vogliamo costruire rimettendo al centro la scuola prima di tutto“.

Secondo Zingaretti serve una ”rinascita”. Ecco perchè Zingaretti dice:” Dobbiamo trasformare il periodo dell’uscita dalla pandemia nel tempo della rinascita della democrazia. Sapendo che non è uno slogan, perché abbiamo più strumenti, come la Next Generation Eu”, ovvero il Recovery Fund.

Il segretario Dem ha quindi rimarcato che “nell’Italia post Covid – ha detto Zingaretti l’accesso alla formazione, alla gratuità, deve essere un diritto universale. E’ un investimento sulle persone e soprattutto sull’Italia”.

Secondo Zingaretti bisogna ragionare fino “a dove portare l’obbligatorietà, dal nido ai 18, ragioniamoci, su questo c’è un dibattito“.

Inoltre, Zingaretti ha poi invitato a discutere e a avanzare proposte su altri temi: “quanti alunni avere nelle classi per avere una didattica degna; quanto investire sugli insegnanti; un equilibrio avanzato tra i luoghi del sapere. Le risposte a queste domande vanno costruite insieme e lo strumento digitale
aiuta“.

 

 

Stampa

Tfa sostegno VI ciclo: cosa studiare? Parliamone con gli esperti il 29 luglio