Zappulla (PD), urge stabilizzare docenti e precari di sostegno

di
ipsef

red – “E’ indispensabile avviare la stabilizzazione dei docenti di sostegno precari procedendo alla trasformazione dell’organico di fatto in organico di diritto con la stipula dei relativi contratti a tempo indeterminato”. Lo dichiara Pippo Zappulla deputato del Partito democratico e componente della commissione Lavoro.

red – “E’ indispensabile avviare la stabilizzazione dei docenti di sostegno precari procedendo alla trasformazione dell’organico di fatto in organico di diritto con la stipula dei relativi contratti a tempo indeterminato”. Lo dichiara Pippo Zappulla deputato del Partito democratico e componente della commissione Lavoro.

“In discussione ci sono migliaia di lavoratori precari ma c’è anche e soprattutto il riconoscimento del diritto per tanti alunni disabili. Il Ministro della Pubblica Istruzione, Maria Chiara Carrozza, aveva detto di voler trasformare le 27.120 cattedre in organico di diritto ma sembra che le possibilità di stabilizzazione riguardino solo 18.000 precari. Un’inversione di marcia che non può essere accettata. Proprio per questo – prosegue l’esponente Pd – attraverso l’interrogazione parlamentare da me firmata chiedo di rivedere i termini della vicenda estendendo la possibilità di stabilizzazione a tutti i precari di sostegno ricompresi negli organici di fatto”.

“Gli oltre 3.100 precari della Regione Sicilia aspettano risposte che non possono più essere rinviate. Risposte – conclude Zappulla – attese anche da tutti gli altri precari della scuola per i quali è indispensabili rivedere i parametri per la stabilizzazione, partendo dalla rivisitazione del tempo scuola. Proprio sulla possibilità di avviare il tempo pieno è utile pure l’impegno del governo regionale perché si operino scelte diverse”.

Vedi anche

Versione stampabile
anief
soloformazione