Zaia: “Tutti tifiamo affinché la scuola non chiuda, ma se si va avanti così, dobbiamo riflettere su didattica mista”

Stampa

“Tutti noi tifiamo perché la scuola non si chiuda ma ho chiesto che si valuti un piano per la didattica mista  perché nel momento in cui ci fosse l’esigenza di calare la pressione demografica sui mezzi di trasporto o fuori dalle scuole la soluzione è la didattica mista magari per gli studenti più grandi. Con gradualità, se va male bisogna affrontare il tema”.

Lo ha detto il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, a ’24Mattino’ su Radio 24.

“La didattica mista è nelle linee guida, si tratta di capire se siamo in grado di programmare, perché se dovesse capitare il peggio si possa attivare con velocità”, ha aggiunto.

Per Immuni “c’è il problema dell’interfaccia per qualificare il tipo di contatto, spero si risolva la prossima settimana. Non possiamo fare tamponi a prescindere, già a giugno avevamo notizie di avvisi indifferenziati, così è impossibile fare la ricostruzione e contact tracing”.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia