Zaia: picco infezione con riapertura scuole. In arrivo sentenza sul ricorso al Tar

Stampa

“Tutte le comunità hanno avuto il picco dell’infezione con la riapertura delle scuole. Sarò una coincidenza? Io credo che non sia prudente affrontare con questo zelo la riapertura”. Lo afferma il governatore del Vento Luca Zaia in diretta Facebook.

“Questa mattina ho firmato il mandato agli avvocati perché inviino la memoria al Tar, in virtù del ricorso che 17 cittadini hanno presentato per riaprire le scuole. Noi portiamo argomentazioni non politiche ma di valutazioni fatte sulla base dei criteri di sanità pubblica. Siamo pronti sul fronte dei trasporti, 3-4 giorni per organizzarsi ma spero che questo ricorso vada valutato profondamente. Non si può risolvere con una sentenza che non capisca in modo specifico il perché si siano fatte certe scelte”.

“E se il Tar – aggiunge – si esprimesse a favore delle famiglie che hanno presentato ricorso leggeremo bene e poi decideremo se ricorrere o non fare nulla. Credo che tra stasera e domani arrivi la sentenza, noi la memoria la presentiamo oggi pomeriggio”.

E poi in merito ala riunione di ieri sera con le Regioni afferma: “Resto convinto che il parere del Cts non è stato chiesto dalle Regioni ma dal ministro Speranza, quindi il nostro interlocutore resta il ministro, non è il Cts”.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur