Zaia: “Non ha senso rientrare il 9 dicembre. Il contagio a scuola esiste, ci sono i dati” [VIDEO]

Stampa

Il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, in conferenza stampa, ribadisce la propria posizione in merito alla riapertura della scuola già per il 9 dicembre.

“Non ha senso rientrare il 9 dicembre, sarebbero 10 giorni dall’inizio delle vacanze natalizie, così non va. Perché invece non porsi un obiettivo, che sia il 7 gennaio, il 20 gennaio, il 1° febbraio e lavorare pancia a terra per riuscirci? Ho posto io la questione nella conferenza Stato-Regioni, ma non mi sembra che ci siano le idee chiare nel governo, c’è molta più confusione rispetto alla questione che riguarda gli impianti sciistici”.

E ancora: “Da qui al 3 dicembre c’è spazio utile che dobbiamo utilizzare per un confronto serrato e continuo per costruire un Dpcm che considero centrale e il piu’ determinante della storia del Covid. Davanti abbiamo la tempesta perfetta data da un inverno che vedrà probabilmente il debutto dei vaccini con la più grande vaccinazione della storia e il periodo in cui si inserisce influenza. E in tutto questo abbiamo bisogno di parlare anche di economia”. 

Nuovo DPCM, cambio di colore per alcune regioni: tutti gli aggiornamenti

In classe dal 9 dicembre, ma scuola dalle 8 alle 20 inclusa la domenica. Regioni bocciano Azzolina e chiedono il 7 gennaio. Oggi giornata decisiva

Riapertura scuole: orari, docenti, trasporti e test rapidi: tutte le criticità

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 160€!