XVIII Congresso Nazionale AGeSC, nominato alla presidenza Frare. “No a contrapposizione scuola statale e paritaria”

di redazione
ipsef

item-thumbnail

comunicato AGeSC – Il XVIII Congresso Nazionale dell’Associazione Genitori Scuole Cattoliche, attiva da 43 anni, ha eletto GIANCARLO FRARE alla presidenza nazionale per il prossimo triennio.

Il neo-eletto presidente è nato nel 1957, sposato con 4 figli, di Treviso, e ha maturato una grande esperienza di volontariato sia in FISM che in AGeSC, della quale è stato vice presidente nazionale nei sei anni precedenti. Nelle sue dichiarazioni programmatiche il presidente ha posto l’accento sulla necessità di declinare la crescita mantenendo uno stretto rapporto tra passato e futuro.

‘L’AGeSC oggi è di fronte ad una doppia sfida: – ha affermato Frare – operare in una società pervasa da culture e visioni diverse e contemporaneamente promuovere una scuola cattolica che sembra aver perso senso in questa realtà.

Mission del prossimo mandato sarà proprio l’allargamento della piattaforma dei genitori che condividono la nostra visione in ogni territorio del Paese, insieme alla formazione dei genitori. Nessuna contrapposizione tra scuola paritaria e scuola statale, valorizzazione invece delle differenze e della vera libertà di scelta educativa garantita dalla Costituzione.

La Commissione sul costo standard presieduta da Luigi Berlinguer e la spinta autonomista di alcune Regioni fanno ben sperare, anche se i tempi sono difficili e peserà anche l’esito delle elezioni politiche di domani’.

Vice presidente del nuovo esecutivo è Claudio Masotti, di Milano, già responsabile delle Relazioni Internazionali nei 6 anni precedenti e ora vice presidente EPA – European Parent’s Association.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione