Vuoi andare in pensione con gli scatti: devi lavorare altri due anni.

di Lalla
ipsef

ANIEF – Per il Miur rimane il blocco degli scatti per il biennio 2009-2011. Chi è stato costretto ad andare in pensione per i 40 anni di servizio, può rimanere nella speranza che ci siano i soldi risparmiati dai tagli per avere il riconoscimento economico spettante.

ANIEF – Per il Miur rimane il blocco degli scatti per il biennio 2009-2011. Chi è stato costretto ad andare in pensione per i 40 anni di servizio, può rimanere nella speranza che ci siano i soldi risparmiati dai tagli per avere il riconoscimento economico spettante.

Aveva ragione l’Anief nella polemica a distanza con le altre OO. SS. Il Miur con la nota prot. 657 del 27/1/2011 ha chiarito che, in merito alla risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro nei casi di raggiungimento del 40° anno di anzianità contributiva prevista dall’art. 72 comma 11 della legge 133/2008, si applica subito il blocco degli incrementi economici maturati sino al 2012 con esclusione di quelli maturati nel 2010, ai sensi del decreto interministeriale n. 3 del 14/1/2011.

Per coloro che raggiungono i 40 anni di anzianità contributiva entro il 31/8/2011 e avrebbero maturato nel corso del successivo anno scolastico un miglioramento economico, può essere concesso, a richiesta, il differimento di un anno del collocamento a riposo a tutela della legittima aspettativa degli interessati, in attesa che si realizzino le economie di spesa necessarie al recupero dell’utilità ai fini della progressione della carriera e della maturazione delle posizioni stipendiali per effetto del servizio reso nel 2011 e 2012.

In caso contrario, si va in pensione con 42 anni di servizio al prezzo di 40.

Per questo, l’Anief ti propone di ricorrere al giudice per recuperare i tuoi scatti bloccati illegittimamente contro la costituzione.

Per informazioni
Per approfondimenti

Versione stampabile
anief
soloformazione