Voucher agli studenti per difendere il diritto allo studio

di Giulia Boffa
ipsef

item-thumbnail

Il MIUR ha preparato due decreti ministeriali per l’erogazione di voucher dal valore compreso tra 200 e 500 euro per gli studenti delle superiori con cui poter acquistare libri di testo, soluzioni di trasporto e mobilità e prodotti culturali.

Borse di studio dalle Poste Italiane

Il primo decreto riguarda l’erogazione da parte di Poste italiane attraverso il bonifico domiciliato di Poste italiane Spa. Gli studenti o i genitori ritireranno presso lo sportello postale il bonus sotto forma di assegno circolare.

Distribuzione fondi ai Comuni

Nel secondo decreto ministeriale sono fissati i criteri per la distribuzione dei fondi alle Regioni che saranno poi girati ai comuni. Di questi, 15 milioni saranno distribuiti sulla base della numerosità delle famiglie a rischio povertà, gli altri 18,4 milioni in proporzione al numero di studenti che nel 2016/2017 hanno abbandonato la scuola.

Dopo l’intesa in Conferenza unificata le amministrazioni regionali trasmetteranno al ministero, entro il 10 novembre 2018, l’elenco dei Comuni interessati, il Miur stanzierà i fondi per i Comuni che li destineranno ai diretti interessati.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione