Voto negativo è assunzione di responsabilità dell’alunno. Lettera

ipsef

item-thumbnail

Inviato da Mario Bocola – Cos’è un voto inferiore al 5? È l’assunzione di responsabilità da parte dello studente che sa ed è consapevole di non aver studiato.

 Se un alunno non apre libro è bene che il docente gli metta un 3 o un 4; se, invece, rifiuta l’interrogazione è bene che gli assegni una valutazione da 2. Se consegna un compito in bianco il voto da assegnare è sempre 2.

Così era una volta e nessuno si permetteva di alzare il dito per chiedere spiegazioni.

Ora tutto è cambiato: bisogna partire addirittura da 5 perché bisogna infondere fiducia, incoraggiare, dare speranza. Ma va…Questa è la scuola che non vuole assumersi le proprie responsabilità e vuole far deresponsabilizzare gli alunni…

Versione stampabile
anief banner
soloformazione