Voto in condotta, Mastrocola: “La scuola è un disastro per colpa del Sessantotto. Torniamo a bocciare, stop a regole blande e nessuna sanzione”

WhatsApp
Telegram

La docente e scrittrice, Paola Mastrocola, in un’intervista con il quotidiano “La Verità”, ha discusso dell’urgente bisogno di riformare l’attuale sistema educativo.

Secondo Mastrocola, i problemi affrontati dalla scuola italiana oggi derivano dal mancato rispetto delle regole fondamentali della civiltà, che inizia in famiglia e prosegue a scuola. La soluzione non dovrebbe essere la punizione immediata, ma piuttosto l’istruzione dei giovani sul rispetto dei limiti.

Mastrocola sostiene che il rapporto tra insegnanti e studenti è compromesso. L’insegnante non è più visto come il depositario di un sapere, ma come un ostacolo al piacere. La mancanza di gerarchia e rispetto ha portato a una dinamica di aggressione e insubordinazione.

L’educazione in Italia, secondo Mastrocola, ha subito un declino significativo. Nonostante le critiche al movimento del ’68, ritiene che il problema non risieda nel passato, ma piuttosto in un mix di consumismo e cultura dello spasso. Aggiunge che l’abuso dei social media ha contribuito a un’escalation di violenza verbale.

Mastrocola avverte che, nonostante la tecnologia possa essere un prezioso mezzo, un suo abuso potrebbe depersonalizzare la scuola. Sottolinea l’importanza della presenza fisica nell’educazione e l’importanza di appassionare i giovani ai libri e alla cultura.

Infine, Mastrocola elenca tre cambiamenti cruciali per la scuola italiana: una revisione dei programmi delle scuole elementari e medie, dare più potere agli insegnanti e richiedere uno studio più impegnativo per gli studenti. Solo allora, sostiene, l’istruzione italiana potrà migliorare.

WhatsApp
Telegram

“Apprendimento innovativo”, un nuovo ambiente che permette al docente di creare un’aula virtuale a partire da una biblioteca didattica di contenuti immersivi. Cosa significa?