Vogliamo fare “La Vera Scuola”? Fasi, tempi e modalità

WhatsApp
Telegram

Il Comitato spontaneo "La Vera Scuola" organizza la partecipazione ad un progetto condiviso nel quale si possa proporre a rappresentanti istituzionali e ministeriali l’alternativa a "La Buona Scuola" presentata dal Governo Renzi.

Il Comitato spontaneo "La Vera Scuola" organizza la partecipazione ad un progetto condiviso nel quale si possa proporre a rappresentanti istituzionali e ministeriali l’alternativa a "La Buona Scuola" presentata dal Governo Renzi.

FASE 1: Adesione al progetto

Ogni istituzione scolastica e universitaria potrà partecipare al progetto La Vera Scuola ed organizzare autonomamente un proprio calendario di tre assemblee aperte a tutti i lavoratori e gli utenti del servizio formativo. A partire dalla prossima settimana, sul sito www.laverascuola.it, si potranno trovare i materiali informativi, con indicazioni, principi e finalità del progetto, e una lettera di presentazione, da sottoporre all’attenzione dei Dirigenti scolastici e dei Rettori.

Per aderire ufficialmente all’iniziativa, basterà compilare il form presente sul sito della Vera Scuola ed entrare a far parte, così, della lista delle scuole e delle facoltà partecipanti, ordinata per regioni e province, e della mailing list. Una volta iscritti si riceveranno il materiale informativo per organizzare la discussione e i lavori all’interno delle assemblee, compresa una sintesi della Riforma “La Buona Scuola” e delle sue criticità, in modo da avere una piattaforma comune di discussione ed una metodologia di conduzione dei lavori. Sarà possibile, inoltre, aderire anche per i singoli utenti, nella veste di partecipanti o di collaboratori provinciali.

Durata: dal 15 al 31 ottobre 2014.

FASE 2: Organizzazione delle assemblee

Le singole scuole e università potranno, una volta iscritte, procedere ad organizzare la prima assemblea inaugurale, che dovrebbe svolgersi nello stesso pomeriggio su tutto il territorio nazionale, in modo da dare risalto
mediatico all’evento e attirare fin da subito l’attenzione del Governo sull’iniziativa. Nell’assemblea inaugurale si esaminerà il materiale informativo e si procederà ad un’organizzazione dei lavori per gruppi di discussione. Tali gruppi potranno così avanzare, durante le assemblee successive (da tenere tutte in orario pomeridiano ed extrascolastico), proposte migliorative ed integrative alla riforma governativa.

Una volta stilato il documento finale, comprensivo di tutte le osservazioni e le proposte, si potrà inviare l’elaborato agli indirizzi di posta elettronica presenti sul sito.

Durata: dal 3 al 15 novembre 2014

FASE 3: Sintesi dei contributi in un unico progetto di riforma

L’ultima fase consisterà in un lavoro di sintesi e di armonizzazione delle varie proposte che giungeranno dalle scuole e dalle università aderenti. Il lavoro di costruzione di un unico documento procederà in modo graduale e
trasparente: sarà sempre possibile visionare lo stato dei lavori e le versioni parziali e progressive del documento finale, in una sorta di work in progress. Ci saranno dei criteri imprescindibili da rispettare nella stesura del documento, quali l’equilibrio e l’equità delle misure proposte, che dovranno necessariamente contemperare le varie esigenze presenti, a tratti eterogenee se non conflittuali, all’interno delle varie categorie di soggetti che popolano il mondo della scuola e dell’università. Il progetto finale di riforma sarà oggetto di un referendum on line, nel quale tutti gli aderenti potranno decidere se adottarlo o richiederne modifiche ulteriori.

Durata: dal 17 al 27 novembre 2014

FASE 4: Consegna del documento alle Istituzioni

L’obiettivo finale dell’iniziativa consisterà nel presentare il progetto di riforma “La Vera Scuola” ai rappresentanti istituzionali e ministeriali. A tal fine, verrà dapprima organizzato un convegno per illustrare i risultati e le proposte contenute nel documento finale e, per concludere, una manifestazione finale che, attraverso un corteo civico che si snoderà lungo le varie sedi istituzionali, da viale Trastevere a Piazza Montecitorio, avrà il compito di consegnare il progetto di riforma al Ministro dell’istruzione, ai deputati e senatori della Repubblica e al Presidente del Consiglio.

Periodo probabile: finenovembre – inizio dicembre 2014.

COMITATO SPONTANEO "LA VERA SCUOLA"

Link alla pagina Facebook:
https://www.facebook.com/pages/La-Vera-Scuola/346184518889947

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur