Vittoria nei tribunali siciliani per l’inserimento nel Salvaprecari con 180 giorni di servizio svolti in più scuole nell’a.s. 2008/09

di Lalla
ipsef

red – L’Avv. Dino Caudullo ci informa che dopo il Tribunale di Siracusa anche il Tribunale di Catania e quello di Nicosia (En) hanno ritenuto illegittima l’applicazione restrittiva della legge 167 data dal Ministero dell’Istruzione con il D.M. 100/09.

red – L’Avv. Dino Caudullo ci informa che dopo il Tribunale di Siracusa anche il Tribunale di Catania e quello di Nicosia (En) hanno ritenuto illegittima l’applicazione restrittiva della legge 167 data dal Ministero dell’Istruzione con il D.M. 100/09.

Sia il Giudice del Lavoro di Nicosia che quello di Catania, con ordinanze del 2 luglio e del 6 luglio, hanno infatti ordinato all’Amministrazione di inserire negli elenchi prioritari due docenti, ambedue assistite dall’avv. Dino Caudullo, che avevano maturato il requisito dei 180 giorni richiesto dalla legge 197/09 in virtù di più contratti di supplenza, rilevando l’irragionevolezza delle disposizioni che limitano la possibilità di inserimento negli elenchi prioritari solo a coloro i quali hanno prestato servizio nel corso dell’a.s. 2008/09 mediante un unico contratto di supplenza di almeno 180 giorni presso la medesima scuola.

Le altre ordinanze

Ordinanza favorevole all’inclusione nel salvaprecari con supplenza di 180 giorni in più istituzioni scolastiche

Nuova ordinanza favorevole all’inserimento nel Salvaprecari con 180 giorni di supplenza tramite più contratti

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione