Vittima di stupro a Palermo: “i vostri commenti potrebbero portare a conclusioni drastiche”

WhatsApp
Telegram

“Decisamente, ho esaurito la pazienza nel mantenere un comportamento educato. Pertanto, preferisco esprimermi in francese: vous m’avez cassé les…” Inoltre, vorrei riportare le offese che ho ricevuto tramite discorso indiretto, come ad esempio commenti del tipo: “Ah, ma lei pubblica video su TikTok con canzoni scabrose”, “È naturale che cose del genere le accadano”, oppure “Ma è ovvio, guarda come si veste”. Anche se potrei ignorarli, non voglio enfatizzare questa questione per me stessa. Mi preoccupa piuttosto il fatto che se scriveste simili cose a ragazze che hanno vissuto situazioni simili alla mia e che condividono le loro esperienze come faccio io, potrebbero arrivare a conclusioni drastiche. Siete consapevoli di cosa significhi “suicidio”?

Così si è sfogata la ragazza di diciannove anni attraverso i social media riguardo allo stupro che ha subito all’inizio di luglio. La giovane prosegue manifestando il suo disinteresse per le critiche provenienti da vari utenti nei giorni precedenti. Afferma: “Già sapevo che qualcuno avrebbe tentato di giustificarsi in modo subdolo”. E osserva: “Tuttavia, io resto fedele a me stessa e non cambierò neppure se mi offrissero denaro. Pertanto, preferirei che chiunque abbia opinioni negative si astenga dal commentare su una ragazza che è stata vittima di uno stupro.” Ha inoltre condiviso gli screenshot di alcuni messaggi ricevuti in privato da altri utenti.

Nel frattempo, uno dei sette sospettati è tornato in carcere. L’unico minorenne coinvolto nel caso (divenuto maggiorenne venti giorni dopo l’aggressione contestata) è stato nuovamente incarcerato. Appena uscito dal carcere di Malaspina lo scorso sabato, sembra che avesse solo un pensiero in mente: condividere su TikTok le sue foto e vantarsi delle sue “imprese”, riferendosi alla violenza di gruppo perpetrata ai danni di una giovane di diciannove anni. Ha dichiarato: “Ricevo numerosi messaggi da ragazze, ma come faccio a uscire con tutte? Sono davvero troppe.” Oppure: “La prigione è come una pausa per i coraggiosi.”

WhatsApp
Telegram

“Apprendimento innovativo”, un nuovo ambiente che permette al docente di creare un’aula virtuale a partire da una biblioteca didattica di contenuti immersivi. Cosa significa?