Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

“Visual learning” e l’educazione inclusiva: esempi di interventi per la scuola Superiore

WhatsApp
Telegram

Istruzione inclusiva significa che tutti gli studenti, compresi gli studenti con disabilità, sono accolti dalla loro scuola e supportati per raggiungere il loro pieno potenziale. L’inclusione è più efficace quando le scuole mirano a creare una cultura che celebra la diversità e si basa sui punti di forza di ogni studente. Le scuole inclusive alimentano comunità di apprendimento professionale che consentono agli insegnanti di creare risultati di apprendimento ottimali per gli studenti con disabilità attraverso l’uso di approcci di migliori pratiche e strategie attuali basate sull’evidenza.

Gli Disability Standards for Education nel mondo

Gli standard per l’educazione degli alunni con disabilità sono alla base dell’istruzione inclusiva nelle scuole italiane e non solo. Questi standard si basano su un quadro complessivo dei diritti umani e sono stati introdotti in modo che gli studenti con disabilità possano partecipare all’istruzione su una base di uguaglianza con i loro coetanei. Le scuole devono rispettare tre obblighi principali in base a questi standard:

  • ricerca di strategie educative inclusive
  • adeguamenti ragionevoli delle metodologie didattiche
  • eliminazione di molestie e vittimizzazione.

Il diritto all’istruzione e alle opportunità di formazione sulla stessa base degli studenti senza disabilità

L’effetto delle norme è di dare agli studenti e ai potenziali studenti con disabilità il diritto all’istruzione e alle opportunità di formazione sulla stessa base degli studenti senza disabilità. Ciò include il diritto a un accesso comparabile a servizi e strutture e il diritto a partecipare all’istruzione e alla formazione senza impedimenti discriminatori, comprese le convinzioni stereotipate sulle capacità e le scelte degli studenti con disabilità. Tuttavia, le misure potrebbero non coprire tutte le eventualità e il loro rispetto potrebbe non essere sufficiente a prevenire la discriminazione.

Gli standard riguardano:

  • diritti degli studenti in materia di istruzione e formazione
  • responsabilità dei fornitori di istruzione
  • misure che, se attuate, daranno prova di conformità e forniranno una difesa contro il contenzioso.
  • Inoltre, ciascuna sezione delle Norme è accompagnata da note di orientamento intese ad assistere nell’interpretazione delle stesse.

Fornire pari accesso e opportunità

L’inclusione consiste nel fornire pari accesso e opportunità a tutti e comporta la rimozione della discriminazione e di altre barriere in modo che tutti gli individui sentano di appartenere e di essere connessi. A differenza dell’integrazione, che prevede che gli alunni con disabilità si adattino al normale ambiente di apprendimento, l’inclusione crea un ambiente di apprendimento che si adatta a ciascun bambino.

Che cos’è un docente inclusivo?

Un docente inclusivo aiuta tutti gli alunni a partecipare, imparare e avere successo in tutti gli aspetti dell’istruzione.

Cosa sono le disabilità e le sfide dello sviluppo?

Gli alunni con disabilità e le sfide dello sviluppo inclusivo possono includere coloro che hanno limitazioni nella mobilità (come difficoltà o incapacità di camminare), nel modo in cui pensano o si comportano (ad es. disabilità intellettive, autismo, disturbi comportamentali/emotivi) e difficoltà sensoriali (ad es. udito).

Come essere inclusivi di tutti gli alunni

Costruire collaborazioni con il bambino e la sua famiglia

Costruire connessioni con il bambino e la sua famiglia può favorire l’inclusione. Lavorare insieme per identificare gli obiettivi di apprendimento e per creare strategie positive per raggiungere questi obiettivi. Molte famiglie informano la loro scuola che il loro bambino ha una disabilità al momento dell’iscrizione a scuola. Tuttavia, alcune famiglie potrebbero non voler rivelare che il loro bambino ha una difficoltà o una disabilità dello sviluppo, o potrebbero non esserne ancora consapevoli. Se noti che un bambino ha bisogno di supporto in classe, puoi discuterne con sensibilità con la sua famiglia. Quando parli con i membri della famiglia, concentrati sul compito o sui compiti di apprendimento che il bambino trova difficile, così come sui punti di forza del bambino. Leggi di più sulla comunicazione con le famiglie nella nostra guida per insegnanti alle riunioni genitori-insegnanti. Lavorare con la famiglia del bambino per sviluppare strategie di apprendimento efficaci e modifiche per il loro bambino.

Fornire un ambiente inclusivo

Puoi fare la differenza nella vita di un bambino fornendo un ambiente inclusivo. Non sai da dove cominciare? Consulta la guida di base per un elenco di semplici cose che gli insegnanti possono fare per fare la differenza. Successivamente, scopri di più sul linguaggio utilizzato quando si parla della disabilità di un bambino e su come utilizzare un linguaggio basato sui punti di forza che si concentra sui suoi punti di forza, interessi e tratti della personalità.

Collaborare con altri insegnanti e personale

La collaborazione tra colleghi supporta esperienze educative positive degli studenti a scuola. Gli insegnanti e il personale che lavora con gli alunni con disabilità e problemi di sviluppo potrebbero aver bisogno di apprendere nuove conoscenze, abilità e provare nuovi approcci. Gli insegnanti della scuola possono sostenersi a vicenda per essere inclusivi e trovare i modi migliori per personalizzare il contenuto delle loro classi. Possono parlare insieme di piani e strategie di apprendimento che hanno funzionato bene con gli alunni, così come di quelli che non hanno funzionato. In questo modo gli insegnanti possono imparare dalle reciproche esperienze e si sentiranno più supportati.

Il tutoraggio tra pari può rafforzare le capacità e la fiducia

Il tutoraggio tra pari può rafforzare le capacità e la fiducia di un docente. Potresti considerare di invitare un docente specializzato a lavorare con te per sviluppare i modi più efficaci per includere gli alunni con disabilità. Gli insegnanti possono anche promuovere e sostenere un approccio all’inclusione che coinvolge l’intera scuola.

Scopri i diversi tipi di disabilità

Scopri i diversi punti di forza che possono avere gli alunni e leggi le strategie basate sull’evidenza che sono efficaci negli ambienti scolastici.

  • Ansia
  • Autismo
  • ADHD
  • Ciechi e ipovedenti
  • Disturbi della comunicazione e del linguaggio
  • Paralisi cerebrale
  • Sordi, non udenti e con problemi di udito
  • Disabilità intellettuale
  • Disturbo oppositivo provocatorio
  • Disabilità fisica
  • Disabilità specifica dell’apprendimento

Scopri le sfide comuni

Potresti vedere gli alunni della tua classe che hanno bisogno di supporto per diversi tipi di sfide. Puoi leggere di più su alcune sfide comuni che gli alunni con disabilità possono incontrare e trovare strategie e suggerimenti per supportare il tuo insegnamento.

  • Attenzione
  • Comportamento
  • Emozioni
  • Motore fine e grossolano
  • Apprendimento e memoria
  • Pianificazione e organizzazione
  • Velocità di elaborazione
  • Sensoriale
  • Abilità sociali
  • Pensiero/cognizione

Visual learning” e l’educazione inclusiva: esempi di interventi per la scuola Superiore

L’Istituto Statale di Istruzione Superiore “F. Enriques” di Castelfiorentino (FI) diretto con grande competenza dal Dirigente Scolastico Prof.ssa Barbara Degl’Innocenti ha elaborato un’UdA di “Visual learning” molto interessante utile per le scuole secondarie superiori.

BES-didattica-inclusiva secondaria

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur