Visite d’istruzione: controllare che il mezzo sia adatto anche ad alunni disabili. Interrogazione

Stampa

Oltre agli obblighi imposti dalla normativa – conclude Brignone –auspico maggiore sensibilizzazione e attenzione nei confronti degli studenti disabili nell’ottica dell’integrazione scolastica e sociale e rispetto delle differenze“.

Oltre agli obblighi imposti dalla normativa – conclude Brignone –auspico maggiore sensibilizzazione e attenzione nei confronti degli studenti disabili nell’ottica dell’integrazione scolastica e sociale e rispetto delle differenze“.

Sono queste le parole, espresse in una nota, dalla deputata Brignone (Possibile), in riferimento al l'impossibilità per un allievo disabile dell'istituto Marchetti di Senigallia (AN) di partecipare a un viaggio d'istruzione, perché l'autobus risultava sprovvisto della pedana meccanica, che consente la salita al bordo del mezzo di soggetti costretti sulla sedia a rotelle.

Da detto episodio è scaturita un'apposita interrogazione parlamentare posta al Ministro dell'istruzione.

Si tratta, prosegue la Brignone, di un evidente discriminazione, a cui non hanno cercato di porre immediato rimedio ne' i docenti accompagnatori ne' l'autista del pullman, che non si sono assunti la responsabilità di prendere in braccio l'alunno, costretto conseguentemente a restare in classe con il solo docente di sostegno.

Alla luce di questo gravissimo episodio, nell'interrogazione parlamentare si chiede se non sia opportuno integrare le note sui viaggi d'istruzione (nota n. 674 del 3 febbraio 2016 e la successiva del 3130 del 12/04/2016), al fine di poter risolvere il contratto stipulato dall'Istituzione scolastica, senza penali da pagare, qualora il mezzo di trasporto non risponda alle esigenze espresse dalla Scuola.

Non si tratta del primo episodio di alunni disabili che, per motivazioni varie, non possono partecipare ai viaggi d'istruzione che, se sono importanti per gli allievi normodotati, lo sono ancor di più per gli alunni in situazione di handicap.

Speriamo che il Ministero vi ponga la giusta e dovuta attenzione.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur