Visite di istruzione: indennità di rischio e riposo compensativo per gli insegnanti. Lettera

Stampa
ex

Mario Bocola – Si lancia una importante proposta per i viaggi d’istruzione. I docenti accompagnatori degli alunni nei viaggi d’istruzione dovrebbero essere retribuiti con l’indennità di rischio perché sottoposti ad un carico di responsabilità non indifferente, considerata l’eccessiva esuberanza degli stessi alunni.

Inoltre per mete di due o più giorni ai docenti accompagnatori dovrebbe essere garantito un giorno di riposo compensativo, in quanto la vigilanza sugli alunni supera le diciotto ore frontali di lezione.

È bene, dunque, che si tengano in debito conto il rischio e il giorno di riposo perché i docenti sono sottoposti a situazioni di surplus di stress per vigilanza costante e continuativa.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur