Violenza sulle donne, Fedeli: “È un fatto di sistema, non si affronta solo con la punizione”

WhatsApp
Telegram

 “La violenza sulle donne attraversa trasversalmente ogni ceto ed etnia. Se un ragazzo normale, come è stato descritto anche lo stesso Filippo Turetta, può arrivare a un gesto simile dobbiamo capire cosa determina la violenza e la discriminazione”.

Così l’ex ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, intervenuta a Largo Chigi, il format di The Watcher Post quest’oggi dedicato al tema della violenza di genere.

E ancora: “È un fatto di sistema, non si affronta solo con la punizione. Abbiamo recepito la convenzione di Istanbul, che dà una traccia su come affrontare questo tipo di violenza assumendo contemporaneamente prevenzione, protezione e punizione. Per questo il segnale del Parlamento è importante”.

“Quello che non capisco – ha aggiunto – è il perché sulla prevenzione non proseguiamo un lavoro che insieme avevamo svolto, mi riferisco alla cosiddetta legge della “Buona scuola”, approvata nella XVII legislatura, che stabiliva il principio secondo il quale in tutte le scuole di ogni ordine e grado doveva essere introdotta l’educazione alla parità tra i sessi”.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri