Violenza nelle scuole, Udir e Anief organizzano una giornata di riflessione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

UDIR – Sempre più spesso si viene a conoscenza di fatti che non hanno nulla a che vedere con la ratio della scuola: atti di violenza e prevaricazione sono entrati nelle nostre aule.

Le giovani associazioni sindacali Udir e Anief ritengono sia giunto il momento di riflettere: lo faranno attraverso una tavola rotonda, alla quale parteciperanno diverse personalità di spicco, esperti e competenti nella materia.

Il Convegno si svolgerà a Palermo, il prossimo 20 maggio, dalle ore 8.30 alle 11.00, alla presenza di esperti di burnout, bullismo e dipendenze, come il medico Vittorio Lodolo D’Oria e lo psicologo Giuseppe Lavenia; saranno presenti pure l’avvocato Vania Cirese e la dirigente Concetta Giannino. Inoltre, è stato invitato il Comandante della Legione Sicilia dei Carabinieri, il generale Riccardo Galletta. Coordinerà i lavori il giornalista del Giornale di Sicilia Salvatore Fazio e concluderà la sessione il dottor Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief e Udir. Sono stati altresì invitati i rappresentanti degli studenti, dei genitori, dei lavoratori e i dirigenti scolastici delle scuole delle province limitrofe.

Il crescente numero di aggressioni e intimidazioni contro i lavoratori della scuola – docenti, personale Ata e dirigenti scolastici – mostra tragicamente quale considerazione le forze politiche e governative abbiano riservato a chi per professione si prende cura delle nuove generazioni. Il discredito sociale in cui sono cadute le professionalità della scuola è il segno evidente della crisi morale della società italiana, la quale può solo ripartire dal recupero e dalla rivalutazione della funzione centrale di tutti coloro che si occupano dell’educazione dei giovani. La partecipazione al corso di formazione è gratuita. Per partecipare, scarica la locandinaregistrati.

L’incontro segue il convegno di giorno 19 maggio, sempre presso l’Hotel San Paolo, che avrà luogo dalle ore 11.00 alle ore 17.00 sul tema della “Perequazione dei dirigenti scolastici e l’ipotesi di nuovo contratto collettivo nazionale alla presenza di esperti del settore”; similmente, sono stati invitati i dirigenti scolastici di tutta Italia, graditi ospiti del sindacato.

L’incontro sarà utile per determinare la politica sindacale in questo 2018, per dibattere sulla rilevazione delle deleghe al 31 dicembre 2017, sul CCNL di area per il triennio 2016/2018, sulla legge 205/17, e anche per offrire un percorso di formazione, di crescita professionale e di consapevolezza per la categoria. Durante i lavori, sarà possibile avere una consulenza gratuita con il team di esperti e legali, nonché aderire ai ricorsi promossi dal sindacato verso i quali si è interessati. Gli interessati possono inviare la scheda di partecipazione entro il 13 maggio 2018.

Avendo dichiarato l’intento di capovolgere gli eventi, Udir ribadisce l’azione legale tesa a recuperare dal 2016 per intero la Perequazione sulla retribuzione di posizione parte fissa e il 50% dell’IPCA congelata. L’organizzazione a tutela dei dirigenti, inoltre, invita i sindacati della dirigenza a non tradire i capi d’istituto delle scuole autonome sottoscrivendo un contratto per pochi spiccioli: una politica sindacale proficua, a tutela dei propri iscritti e dopo quasi un decennio di blocco stipendiale, non può prescindere dal recupero dell’inflazione, della Ria e della Perequazione almeno dell’intera retribuzione di posizione tra i dirigenti della stessa area pubblica (che percepiscono stipendi molto più alti pur avendo molte meno adempimenti e responsabilità). A questo proposito, Udir ricorda che sono attivi i ricorsi per Fun, Ria e Perequazione esterna.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione