Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Vincolo quinquennale sul sostegno: non impedisce di partecipare alla mobilità, ma solo sul sostegno

WhatsApp
Telegram
Preside lascia la scuola

Il docente nel vincolo quinquennale sul sostegno può partecipare alla mobilità sul sostegno, a meno che non sia sottoposto ad altri vincoli

Una lettrice ci scrive:

Ho ottenuto trasferimento interprovinciale e dal 1 settembre 2021 sarò insegnante di sostegno.  Posso partecipare alla mobilità del prossimo anno, cambiando provincia o istituto, rimanendo comunque sul sostegno per rispettare il vincolo quinquennale?

Qualcuno mi dice che sono legata alla mia nuova sede di titolarità per 5 anni,altri che posso partecipare alla mobilità e alle assegnazioni provvisorie”

Il docente titolare sul sostegno ha l’obbligo di rimanere cinque anni su questa tipologia di posto, senza poter partecipare alla mobilità su posto comune per un quinquennio

Disposizioni normative

Il vincolo quinquennale sul sostegno è previsto nell’art.23 del CCNI sulla mobilità dove,  nel comma 7, si stabilisce che “Il trasferimento ai posti di tipo speciale, ad indirizzo didattico differenziato e di sostegno comporta la permanenza per almeno un quinquennio a far data dalla decorrenza del trasferimento su tali tipologie di posti […]”

Tale vincolo si applica anche ai docenti immessi in ruolo sul sostegno a decorrere dall’anno scolastico di immissione in ruolo

Docente nel vincolo quinquennale e mobilità

Il docente nel vincolo quinquennale sul sostegno, se non è sottoposto ad alcun vincolo temporale nella scuola di titolarità, può partecipare alla mobilità, ma soltanto per posti sul sostegno.

Potrà quindi partecipare alla mobilità territoriale, alla mobilità professionale e, se ha i requisiti necessari, anche alla mobilità annuale per la tipologia di posto di titolarità.

Conclusioni

La nostra lettrice ha ottenuto il trasferimento interprovinciale da posto comune a sostegno, perciò si trova nel vincolo quinquennale sul sostegno.

Se ha ottenuto il trasferimento su una scuola richiesta con preferenza analitica, oltre ad avere il vincolo quinquennale sul sostegno, è sottoposta anche al vincolo triennale nella scuola di titolarità. In questo caso non potrà partecipare alla mobilità per tre anni neanche sul sostegno.

Se, invece, il trasferimento ottenuto è legato ad una preferenza sintetica (distretto, comune o provincia) l’unico vincolo che la interessa è quello sul sostegno. In questo caso potrà partecipare alla mobilità, ma solo sul sostegno

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO