Vincolo quinquennale, Pittoni: “Prevedere norma nel decreto Sostegni”

Stampa

Corsa contro il tempo per l’eliminazione del vincolo quinquennale. I sindacati pressano, la politica cerca una via per la sospensione del blocco almeno per il prossimo anno scolastico.

Il senatore della Lega e responsabile scuola del partito, Mario Pittoni, interviene sull’argomento proponendo l’inserimento del provvedimento nel decreto Sostegni che il governo dovrebbe varare venerdì mattina: “Con norma da inserire nel decreto Sostegni, è opportuno prevedere la sospensione del blocco quinquennale, particolarmente vessatorio stante l’attuale situazione di emergenza pandemica. Molti docenti nei prossimi mesi potrebbero trovare gravi difficoltà negli spostamenti da e per le sedi di servizio e nel reperire alloggi o sistemazioni alberghiere”, afferma il senatore.

“L’intervento non avrebbe effetti sul sistema informativo del ministero dell’Istruzione, né si verrebbero a toccare le disponibilità accantonate preventivamente per le nomine in ruolo. Per non compromettere il delicato procedimento di predisposizione dell’organico di diritto, effettuazione della mobilità e copertura dei posti disponibili per le immissioni in ruolo è necessario vengano rispettate le tempistiche “naturali” per la presentazione delle istanze di mobilità (fine marzo – primi di aprile) e che di conseguenza il provvedimento di legge venga adottato in tempi strettissimi, aggiunge.

“La data di scadenza del periodo di sospensione della norma potrebbe essere il 31 dicembre 2021, così da avere il tempo per elaborare una rimodulazione del blocco, condivisa con le parti sociali, da portare in Parlamento all’attenzione delle forze politiche per l’approvazione”, conclude.

ISCRIVITI al canale You Tube di Orizzonte Scuola

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur