Vincolo quinquennale, Giannelli (ANP): si va a lavorare dove c’è lavoro, non si può pretendere che questo venga a casa

Stampa

Il vincolo quinquennale al centro del dibattito su Orizzonte scuola Tv. Presente Antonello Giannelli, presidente dell’ANP, che pensa che il vincolo quinquennale sia giustificato, perché la priorità sono gli alunni.

Al primo posto ci sono gli alunni e quindi la continuità didattica. Si va a lavorare dove c’è il lavoro – sottolinea Giannelli – , non si può pretendere che il lavoro venga a casa. Al Sud molto spesso l’unica possibilità di lavoro è il pubblico e la scuola è un grande serbatoio di lavoro. Non dobbiamo fare in modo che il posto di lavoro a scuola sia il posto fisso vicino casa“.

Pensare di entrare a scuola e fare il gioco dell’oca di tutte le scuole finché non si va vicino a casa, non fa bene alla dignità di questo lavoro“, conclude.

Stampa

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa