Vincitore del concorso straordinario bis ha già i 24 CFU per diventare insegnante, deve seguire anche il corso universitario da 5 CFU?

WhatsApp
Telegram

Assunzione a tempo determinato per i vincitori del concorso straordinario bis

Una scuola ci chiede

un docente è vincitore del concorso straordinario bis nel mese di novembre 2022, quindi a lezioni ormai avviate;
il docente in questione è già in servizio dal primo settembre per la stessa classe di concorso (a cui ha partecipato al concorso) ma ha un contratto a tempo determinato fino al 30 giugno, su uno spezzone di 9 ore presso un altro Istituto diverso da quello dove c’è la cattedra del concorso ma sempre sulla stessa provincia;
può il docente stesso, che tra l’altro fa parte di alcune commissioni ed ha già pagato l’assicurazione annuale, fare richiesta di poter svolgere l’anno di prova nell’istituto dove è attualmente in servizio?

Al momento ci risulta che questa possibilità sia stata concessa solo nella regione Lazio, non ci risultano indicazioni per altre regioni. Bisogna pertanto contattare l’Ufficio Scolastico per capire se accettano tale proposta.

Concorso straordinario bis: il docente vincitore può mantenere la scuola in cui sta già svolgendo la supplenza? Risposte USR Lazio

Inoltre, se il docente è già in possesso dei 24 cfu deve comunque acquisire anche i 5 cfu obbligatori introdotti recentemente? Dei 24 cfu già acquisiti non sono riconosciuti crediti?
Grazie.

La timeline del concorso prevede

  • concorso consistente in prova disciplinare (prova orale) e valutazione dei titoli;
  • graduatorie di merito, formate in base ai punteggi ottenuti nella prova disciplinare e nella valutazione dei titoli e comprendenti i soli vincitori corrispondenti al numero di posti a bando
  • assunzione a tempo determinato nell’a.s. 2022/23;
  • svolgimento nel 2022/23 di un percorso di formazione universitario con prova conclusiva;
  • svolgimento, nel corso della durata del contratto a tempo determinato a.s. 2022/23, del percorso annuale di formazione iniziale e prova di cui all’articolo 13 del D.lgs. n. 59/2017;
  • assunzione a tempo indeterminato, previo superamento della prova finale del percorso di formazione universitario e previa valutazione positiva del percorso annuale di formazione iniziale e prova, con decorrenza giuridica ed economica dal 1° settembre 2023 o, se successiva, dalla data di inizio del servizio, nella medesima scuola di assunzione a tempo determinato;
  • conseguimento dell’abilitazione all’atto della conferma in ruolo.

Percorso di formazione universitario

Il percorso di formazione universitario si svolge nel corso dell’a.s. 2022/23, ossia l’anno di assunzione a tempo determinato, e assolve alle finalità di svolgere un confronto tra le competenze dell’aspirante e quelle del profilo professionale proprio del docente.

Il percorso è attivato dalle Università e si articola in 40 ore di attività formative che equivalgono a 5 crediti formativi universitari (CFU).

Le 40 ore di attività sono organizzate in tre aree tematiche relative alle summenzionate aree della professionalità:

  1. formazione sulle dimensioni culturale-disciplinare, metodologico-didattica e formativo-professionale (3 CFU – MPED/03 Didattica e Pedagogia Speciale)
  2. formazione sulle dimensioni organizzativa e istituzionale-sociale (1 CFU – SPS/07 – Sociologia Generale)
  3. elaborazione di un bilancio delle competenze e di un conseguente progetto di sviluppo individuale (1 CFU – MPED/04 Pedagogia Sperimentale) Approfondisci

Quanto potrebbe costare?

Non la cifra inizialmente prevista, più o meno assimilabile ad un corso completo quale il TFA o TFA sostegno, quindi con tassa di 2.500 – 3.000 euro.

I CFU da acquisire sono solo 5, quindi ipotizzando un costo di circa 50 – 60 euro a CFU non si potrà superare la cifra di 250 – 300 euro. Ai quali va probabilmente aggiunta una quota di iscrizione.

Non sappiamo inoltre se sarà intenzione del Ministero di proporre un prezzo calmierato, in modo che i prezzi non oscillino tra le varie Università e si dia a tutti i vincitori la possibilità di partecipazione.

Quando inizia il corso?

Una prima indicazione viene dall’USR Lazio e potrebbe essere assunta come verosimile a livello nazionale, anche se vanno costantemente monitorati gli Uffici Scolastici di riferimento:” Gli Atenei del Lazio renderanno nota, entro breve, l’offerta formativa relativa al menzionato corso di formazione, che si avvierà probabilmente all’inizio del 2023 per concludersi entro il 15 giugno 2023

Questa l’unica indicazione finora nota, pertanto non è possibile rispondere al quesito anche se la strutturazione del percorso – con prova finale – farebbe propendere per una risposta affermativa come iter segnato dal bando.

In ogni caso il docente sarà impegnato in questi mesi nelle attività dell’anno di prova, quindi non “sprecherà” tempo.

La consulenza

E’ possibile scrivere a [email protected] per proporre dei quesiti (non è assicurata risposta individuale, ma la trattazione di tematiche generali).

E’ possibile seguire tutti gli aggiornamenti tramite il tag Concorso Secondaria

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo 2023, diventa docente di sostegno: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, a richiesta proroga di una settimana