Villani (M5S): vigileremo su concorso DSGA, serve stabilizzazione precari

Stampa

“Nella fase 2 di convivenza con il Covid-19 la scuola avrà nuove sfide da affrontare con la riorganizzazione dei tempi, degli spazi e delle nuove modalità di didattica”.

“In tale scenario la figura dei Direttori dei servizi generali e amministrativi (DSGA) diventa ancora più centrale dovendo attribuire al personale ATA, di cui è coordinatore, delicati incarichi di natura organizzativa e – quando e se necessario – le prestazioni eccedenti il normale orario di lavoro. Per questo ho chiesto al governo chiarezza sui tempi del concorso che, nelle intenzioni, doveva terminarsi entro settembre – portando alla stabilizzazione dei lavoratori precari – mentre il quadro è alquanto preoccupante con alcune Regioni che non stanno adempiendo le giuste procedure. In tal senso dal Miur sono arrivate notizie confortanti evidenziando come, malgrado l’emergenza coronavirus, l’iter del concorso si possa concludere nei termini prestabili. Lo ritengo una cosa giusta e doverosa perché parliamo di una tappa importante che il mondo della scuola aspetta da anni”. Lo dichiara Virginia Villani, deputata del MoVimento 5 Stelle in commissione Cultura, a margine dell’interpellanza d’urgenza presentata oggi in Aula alla sottosegretaria Ascani.

“Nella scuola servono assunzioni certe e stabilizzazione dei precari: il concorso per i DSGA ha proprio l’obiettivo di introdurre nella scuola persone formate e competenti e contestualmente stabilizzare lavoratori che, da anni, contribuiscono a portare avanti la scuola. Come MoVimento 5 Stelle non abdicheremo al nostro ruolo di monitoraggio affinché tutto proceda nel migliore dei modi”, conclude la portavoce.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia