Vigilanza alunni, A.N.D.I.S.: dare ai genitori possibilità di rilasciare “dichiarazioni di responsabilità”

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Consiglio Nazionale e il Direttivo Nazionale dell’ANDIS,  riuniti a Fiuggi nei giorni 26 e 27 ottobre 2017, hanno preso in esame la situazione di forte preoccupazione che da alcuni giorni sta interessando famiglie, docenti e dirigenti scolastici a seguito dell’Ordinanza n. 21593 del 19 settembre 2017 con cui la Corte di Cassazione, III sezione civile, ha confermato la sentenza della Corte di Appello di Firenze n. 1052 del 20 giugno 2014, giungendo ad una sintesi che si concretizza nella richiesta  al Governo e al Parlamento di adottare con urgenza un provvedimento legislativo di modifica delle norme richiamate dalla predetta Ordinanza della Cassazione.

In subordine, l’A.N.DI.S. propone di modificare l’art.10 del D.Lgs. 297/1994, prevedendo che i Regolamenti di istituto possano contemplare la possibilità per i genitori di rilasciare “dichiarazioni di responsabilità” sulla base di una valutazione congiunta tra docenti e famiglia dello stato soggettivo di maturità del minore relativamente al tragitto scuola-casa, nonché alle condizioni di sicurezza del contesto territoriale e allo stato delle relazioni dell’istituzione scolastica con l’ente locale.

In allegato la PROPOSTA A.N.D.I.S.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione