Viceministro Ascani (PD): felice ed emozionata, svolta per il Paese parte da educazione e ricerca

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La prima dichiarazione dell’On. Anna Ascani, che ieri ha ricevuto in Consiglio dei Ministri la designazione a Viceministro dell’istruzione. 

Le altre cariche sono quelle dei sottosegretari, assegnate all’on. Azzolina (M5S) e Giuseppe De Cristoforo (LeU).

Da Lunedì – scrive la Ascani su Facebook – avrò la possibilità di seguire i temi che conosco meglio e che più mi interessano direttamente nel ministero competente (il MIUR) con l’incarico di Vice Ministro.
Sono felice ed emozionata.
Inizierà per me un’esperienza nuova e importante e la sensazione è esattamente quella di Marzo 2013, quando sono entrata in Parlamento: stesso timore di non essere all’altezza di questa enorme responsabilità. So, però, che proprio questa paura sarà un inesauribile stimolo ad approfondire, ascoltare, non dare mai nulla per scontato o acquisito.
Da sei anni mi occupo di scuola, università e ricerca. Per quattordici mesi ho avuto l’onore di guidare il gruppo del Partito Democratico in VII Commissione, composto da colleghe e colleghi eccezionali che saranno compagni di viaggio anche in questo nuovo percorso.

La vera svolta che serve al nostro Paese e che questo governo deve sapere imprimere parte dall’educazione e dalla ricerca. Il programma che ci siamo dati parla chiaro. Per questo la responsabilità che oggi mi viene affidata è ancora più grande.
Cercherò di esserne all’altezza.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione