Vicari: niente esoneri per a.s. 2016/17. Si individuano nel 10% dell’organico dell’autonomia

di redazione
ipsef

E' in corso la costituzione degli organici per il prossimo anno scolastico 2016/17. Concluse le operazioni relative all'organico di diritto, si passa a quello di fatto. Ed ecco che rispunta nuovamente il problema di esoneri e semiesoneri dei docenti vicari.

E' in corso la costituzione degli organici per il prossimo anno scolastico 2016/17. Concluse le operazioni relative all'organico di diritto, si passa a quello di fatto. Ed ecco che rispunta nuovamente il problema di esoneri e semiesoneri dei docenti vicari.

L'USR Calabria interviene prontamente con una nota invita i Dirigenti Scolastici dall'astenersi dall'inserire al SIDI le posizioni di esonero e/o di semiesonero.

Il Direttore generale Diego Bouchè richiama la normativa che ha portato a tale situazione: dalla legge di Stabilità del 2015 che ha abrogato con decorrenza 1° settembre 2015 l'art. 459 del Decreto Legislativo 297/1994 che indicava i criteri e le modalità per ottenere l'esonero o il semiesonero del docente vicario o collaboratore del Dirigente Scolastico, alla legge 107/2015 che ha disciplinato la materia stabilendo che il Dirigente Scolastico può individuare nell'ambito dell'organico dell'autonomia fino al 10% dei docenti che lo coadiuvano in attività di supporto organizzativo e didattico.

Ne deriva che da un lato non scompare la figura del collaboratore vicario, ma sono mutati i criteri e le modalità di individuazione. Tale figura infatti va individuata nel 10% di personale dell'organico dell'autonomia.

Lo scorso anno il Ministero era stata prevista una deroga, ma per il 2016/17 l'organico dell'autonomia è costituito e ci sono tutti gli elementi per procedere secondo normativa.

La nota

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione