Viaggio a Praga o Berlino? Gita in Sicilia con annesso spettacolo a Siracusa? Diventerà difficile per le scuole di Latina: ecco perché

WhatsApp
Telegram

Nei licei e istituti superiori della provincia di Latina, le tradizionali gite scolastiche potrebbero non realizzarsi quest’anno. Destinazioni come Sicilia, Grecia, Praga, Berlino e Parigi, sognate da molti, sembrano ora fuori portata. La notizia, inizialmente scambiata per una “fake news”, si è rivelata una dura realtà.

Come segnala Il Messaggero, la causa di questo improvviso stop deriva da una legge entrata in vigore il 1° luglio 2023, che impone ai non “stazioni appaltanti qualificate” (come le scuole) un tetto di spesa di 140 mila euro per i viaggi d’istruzione. Tale soglia, considerata bassa, specialmente per scuole di medie e grandi dimensioni, ha posto gli istituti in una situazione di stallo. I dirigenti scolastici, in attesa di chiarimenti dal Ministero e dall’ANAC (Agenzia Nazionale Anti Corruzione), sono al momento incapaci di organizzare i viaggi.

Il cambiamento rappresenta una vera rivoluzione per il settore scolastico, inserendolo nel contesto più ampio delle amministrazioni pubbliche soggette a norme rigide sulla razionalizzazione della spesa. Le scuole, ora obbligate a diventare stazioni appaltanti per gestire appalti superiori a determinate cifre, si trovano di fronte a un complesso labirinto burocratico, spesso insormontabile.

Ad oggi, nonostante le richieste di chiarimento e assistenza, sia il Ministero che l’ANAC non hanno fornito risposte concrete, lasciando le scuole in un limbo di incertezza. Alcune scuole, anticipando possibili soluzioni, hanno già richiesto preventivi per i viaggi, sperando in una rapida risoluzione della situazione. Tuttavia, la mancanza di risposte tempestive potrebbe rendere impossibile l’organizzazione delle gite entro i termini utili.

La situazione sta generando preoccupazioni tra i presidi, che si aspettano di dover affrontare il malcontento di studenti e famiglie. La speranza è che la problematica trovi una soluzione in tempi brevi, per evitare di addossarsi la responsabilità di una tradizione scolastica interrotta.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri