Viaggi istruzione, collaborazione Miur-Ministero dell’interno. Scuole possono chiedere intervento Polizia stradale

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Prosegue la collaborazione tra Miur e Ministero dell’Interno, al fine di rendere più sicuri i viaggi di istruzione, grazie ai controlli della Polizia stradale.

Il Ministero dell’Interno sottolinea che il contributo della Polizia Stradale non si concretizza in un servizio di controllo obbligatorio, ma in una concordata programmazione di specifici servizi preventivi, volti ad accrescere i livelli di sicurezza del viaggio. A tal fine, risultano essenziali le intese a livello locale con le scuole per un’efficace programmazione dell’attività di controllo.

Gli interventi della Polizia, si legge nella nota emanata dal succitato Ministero, sono effettuati sia a seguito di segnalazione pervenuta attraverso i numeri di assistenza sia nell’ambito della normale attività di vigilanza stradale.

Anche il Miur ha emanato un’apposita nota in cui sottolinea che la richiesta di intervento, come suddetto, non è obbligatoria ma è piuttosto una possibilità cui possono ricorrere le Scuole sulla base di valutazioni effettuate dalle medesime.

nota Ministero dell’Interno, nota Miur e modulo richiesta intervento

Versione stampabile
anief anief
soloformazione