Viaggi d’Istruzione. Controlli autisti e mezzi trasporto, Polstrada: circa 150 di cui 20 non in regola. A Palermo sostituito conducente pullman

Stampa

Il protocollo firmato dal MIUR con il Ministero dell'Interno, riguardante i viaggi d'istruzione sembra essere efficiente ed efficace. 

Il protocollo firmato dal MIUR con il Ministero dell'Interno, riguardante i viaggi d'istruzione sembra essere efficiente ed efficace. 

Nella giornata di ieri, 28/04/2016, gli alunni di una scuola secondaria di primo grado di Palermo, l'Alberigo Gentili, hanno ritardato la partenza verso Ficuzza, per i controlli della Polstrada, in seguito ai quali è stata ritirata la patente all'autista del pulmann, che aveva la carta di qualificazione del conducente (cqc) scaduta.

La scolaresca ha atteso, per la partenza, l'arrivo di un altro autista mandato dalla ditta di noleggio.

Superate le ambiguità scaturite dalla nota Miur, relativa ai compiti dei docenti accompagnatori "Viaggi d'Istruzione, controllo mezzo di trasporto e conducente non è compito degli accompagnatori. La nota del MIUR", i controlli dei mezzi di trasporto, da parte della Polizia Stradale, previsti nel suddetto protocollo da cui è nato un apposito Vademecum (allegato alla nota), sono stati ad oggi circa 150 ed hanno contribuito ad innnalzare il livello di sicurezza per in nostri ragazzi.

I controlli della Polizia stradale avvengono in seguito alla comunicazione, da parte del DS, alla Sezione Polizia Stradale del capoluogo di provincia della località in cui avrà inizio il viaggio; la comunicazione del dirigente non è obbligatoria, come si può leggere nel Vademecum e nella nota "chiarificatrice" del MIUR.

Guida viaggi d'istruzione

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur