Via chiamata diretta insegnanti, Bussetti: già al lavoro

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Ministro Bussetti ha posto come punto fermo del suo mandato a viale Trastevere il superamento della chiamata diretta. Come e quando, però non è dato sapere.

” Ce ne stiamo già occupando concretamente” è la risposta che dà al Sole24Ore, non diversa da quella fornita nelle interviste dei giorni scorsi.

Probabilmente domani però le carte dovranno essere scoperte, dato che i sindacati firmatari del contratto (FLCGIl, Cisl, UIL, Gilda) sono al Ministero per il rinnovo del contratto sulle assegnazioni provvisorie dell’a.s. 2018/19 e tra i punti all’ordine del giorno vi è proprio il passaggio da ambito territoriale a scuola.

D’altronde è normale che la situazione venga definita adesso, perché servono regole chiare per poter aprire un tavolo di trattativa importante per la mobilità futura degli insegnanti, dato che il contratto dovrà avere durata triennale.

Attendiamo di conoscere i particolari dell’operazione che potrebbe spazzare via del tutto quelli che sono stati definiti i “superpoteri” del Dirigente Scolastico e che aveva costituito un tassello importante della Buona Scuola, ma fortemente avversato anche dagli stessi Dirigenti Scolastici per la difficoltà di attuazione.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione