Via alle immissioni in ruolo sostegno. Nota, tabelle ufficiali, istruzioni operative Miur. Quali graduatorie utilizzare e il calcolo delle riserve

di redazione
ipsef

red – Il Ministero ha pubblicato la prot.n. 362 del 6 febbraio 2014, il cui testo era stato anticipato dalla nostra redazione, con le indicazioni per le 4.447 immissioni in ruolo su posti di sostegno per l’anno scolastico 2013/2014, in base alla Legge n. 128/2013. 

red – Il Ministero ha pubblicato la prot.n. 362 del 6 febbraio 2014, il cui testo era stato anticipato dalla nostra redazione, con le indicazioni per le 4.447 immissioni in ruolo su posti di sostegno per l’anno scolastico 2013/2014, in base alla Legge n. 128/2013. 

I 4447 posti sono da considerare aggiuntivi, cioè non si sommano a quelli attualmente vacanti, residuati dopo le precedenti immissioni in ruolo, che confluiranno nel prossimo piano triennale di immissioni in ruolo.

Seguici su FaceBook News in tempo reale

Le tabelle evidenziano quindi, per ciascuna provincia, la ripartizione dei posti, determinata in proporzione all’organico di diritto già esistente. La tabella a sinistra (dove c’è scritto II tranche) indica il numero massimo di nomine effettuabili per quella provincia. Tali posti infatti vanno prioritariamente assegnati per riassorbire l’eventualte esubero esistente ed evitando di crearne di nuovo.

Spetterà  agli Uffici Scolastici determinare la ripartizione del contingente in tabella per ogni ordine di scuola.

Le graduatorie da cui effettuare le nomine. Vige il criterio delle nomine per il 50% da Graduatorie ad esaurimento e 50% da graduatorie dei concorsi.

Il Miur precisa nella nota "i docenti di cui ai concorsi banditi con il DDG 82/2012, le cui procedure si siano concluse entro il 31 agosto 2013, vanno nominati esclusivamente per il numero di posti messi a concorso.

Gli eventuali residui, relativi al 50% del concorso, vanno assegnati ai candidati dei precedenti concorsi ordinari, con esclusione di quelli banditi con il DDG 82/2012 e conclusi entro il 31 agosto 2013"

Nella nota, in questo passaggio, vi è una frase incompleta "In caso di esaurimento, i citati posti il DDG n. 82/2012 e conclusi entro il 31 agosto 2013", poi seguita dalla possibilità di dirottare i posti, in caso di esaurimento delle graduatorie del concorso, verso le Graduatorie ad esaurimento (GaE).  

Il refuso è stato corretto il 7 febbraio – Vedi correzione

Decorrenza della nomina. Le nomine avranno decorrenza giuridica dal 1° settembre 2013 ed economica dal 1° settembre 2014.

La sede definitiva sarà assegnata con le procedure di mobilità (le domande andranno presentate, probabilmente nel mese di marzo 2014).

Vincoli. Il personale docente nominato a tempo indeterminato non può partecipare ai trasferimenti per altra provincia per un triennio (il triennio parte dall’a.s. 2013/14), salvo le deroghe previste dall’annuale contratto sulla mobilità. 

Il personale docente nominato in ruolo su posto di sostegno, in qualsiasi ordine e grado di scuola, è obbligato alla permanenza quinquennale su tale tipologia di posto. 

Riserve. Il calcolo delle quote di riserva previste dalla legge 68/99 deve essere fatto tenendo conto anche dei posti utilizzati per le immissioni in ruolo effettuate per l’a.s. 2013/14. 

N.B. Le assunzioni saranno disposte sotto condizione di accertamento della regolarità del titolo di specializzazione che dà titolo alla nomina. 

Scarica la nota + istruzioni operative + tabelle ufficiali Miur 

Versione stampabile
anief anief
soloformazione