Vezzali: “Portiamo i campioni olimpici nelle scuole, lavoriamo per i docenti di educazione motoria alla primaria”

Stampa

Un risultato straordnario quello ottenuto dall’Italia ai Giochi Olimpici di Tokyo. 40 medaglie conquistate con la gemma dell’oro olimpico di Marcell Jacobs nella gara regina della manifestazione, i 100 metri.

A La Gazzetta dello Sport interviene il sottosegretario allo Sport, Valentina Vezzali, 6 medaglie olimpiche, per parlare anche di sport a scuola: “Lavoriamo in maniera intensa con il ministro Bianchi e il sottosegretario Sasso. C’è il coinvolgimento di Palazzo Chigi. I risultati di Tokyo rappresentano anche un formidabile assist per centrare l’obiettivo. Intanto la crescita dei fondi del Piano straordinario di Sport e Salute contribuirà a garantire l’offerta in questi mesi”. Da settembre, poi, i campioni olimpici sbarcheranno nelle scuole: “Ogni medaglia ha una storia: bisogna raccontarla. Sapete quella che mi è rimasta impressa di più? Quella di Luigi Busà, che ha parlato della sua adolescenza difficile e dell’essere stato vittima di bullismo per il suo peso”.

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”