Versari nuovo capo del Dipartimento del Ministero, il saluto all’Usr per l’Emilia Romagna: vi lascio parte del mio cuore

Stampa

“Le decisioni raramente sono semplici e le cose avvengono così rapidamente …”. Con un video e una lettera, Stefano Versari, nuovo capo del Dipartimento del Ministero dell’Istruzione, saluta la direzione dell’Usr per l’Emilia Romagna

“Nel lasciare questo Ufficio, in cui ho vissuto per così tanti anni, sono emozionato, trepidante e determinato. I volti di
tanti di Voi che ho incontrato già mi mancano. Mi interrogo su cosa porto via con me e su cosa lascio a Voi, alle Scuole dell’Emilia-Romagna, cui ho dedicato parte considerevole della vita professionale e della mia stessa esistenza”, scrive.

“Il tragitto dall’Emilia-Romagna al nuovo Ufficio di Roma non sarà lunghissimo, ma il tema di cosa portare con me non è secondario”, sottolinea.

E poi spazio ai ricordi: “Ricorderò sicuramente lo sforzo enorme di tutta la Scuola emiliano-romagnola in occasione delle due
grandi crisi che ci hanno colpito: il terremoto dell’Emilia nel 2012 e la pandemia che sta colpendo tutti da oltre un anno.

Nel terremoto, affrontare l’emergenza, gestirla, uscirne e ricostruire fu uno sforzo di tutti, espressione della dedizione di una comunità.

L’esperienza della crisi, della morte, della paura si rinnova nei tempi che siamo chiamati ora ad affrontare, in cui la pandemia lascia intatte le case, le fabbriche, le strade, ma ruba vite umane e porta l’ansia di un nemico che non si vede, che
non conoscevamo”.

“Vi confesso che lascio a Voi molta parte del mio cuore”, conclude.

La lettera

Ministero Istruzione, capo del Dipartimento Stefano Versari, via Bruschi. Conferma per Giovanna Boda

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur