Verifica degli apprendimenti e valutazioni nei corsi serali: un esempio di griglia di valutazione disciplinare

WhatsApp
Telegram

Le sessioni di verifica del Corso serale (DPR 263 del 29/10/2012, D.Lgs 16/1/2013 n. 13) sono uno spazio apposito in cui vengono valutate le competenze, oltre che le abilità e le conoscenze, degli studenti che hanno diritto a un percorso individualizzato. Le discipline che prevedono una valutazione scritta hanno a norma di legge un esame orale e uno scritto. Le discipline che, invece, prevedono una valutazione orale possono essere valutate con modalità scritta (questionari, prove oggettive, a seconda della delibera apposita effettuata dal Collegio dei docenti a inizio di Anno Scolastico). Per le discipline, in ultimo, che lo prevedono sono effettuate prove pratiche.

Le valutazioni

Per valutare le verifiche scritte, orali e pratiche si fa riferimento ai criteri di valutazione deliberati dal Collegio dei docenti del e contenuti nel PTOF. La valutazione finale di ogni modulo disciplinare è espressa con voto unico intero, anche per le materie che prevedono valutazione scritta e orale. Il voto unico intero finale per disciplina – come si legge nel regolamento in uso nell’Istituto Superiore ad indirizzo RARO “Francesco Grandi” di Sorrento guidato con grande competenza manageriale e gestionale dal dirigente scolastico prof.ssa Pasqua Cappiello – deriva dalle valutazioni acquisite nelle unità didattiche di cui essa è composta e nelle loro articolazioni. Il voto relativo alla capacità relazionale viene espresso dal Consiglio di Classe al momento della promozione, sulla base dei criteri fissati dal Collegio dei Docenti.

Livelli di competenza

  • Livello base: Lo studente conosce in maniera elementare gli argomenti svolti che esprime in modo sufficientemente corretto. È in grado di applicare le conoscenze acquisite in situazioni note.
  • Livello intermedio: Lo studente conosce gli argomenti svolti, che esprime in modo corretto attraverso l’uso del linguaggio specifico. É in grado di applicare le conoscenze acquisite situazioni di media complessità. Se guidato riesce ad utilizzare i contenuti appresi per risolvere problemi.
  • Livello avanzato: Lo studente conosce in maniera esauriente gli argomenti svolti, che esprime con un linguaggio corretto e appropriato. É in grado di utilizzare le conoscenze acquisite in modo autonomo anche in situazioni complesse. Se guidato riesce ad utilizzare i contenuti appresi per risolvere problemi.

La situazione di carenza

La situazione di carenza viene rilevata e applicata secondo la normativa vigente. Essa corrisponde ad un’insufficienza diffusa all’interno della disciplina con mancato raggiungimento degli obiettivi minimi di apprendimento previsti dalle unità di apprendimento e delle competenze richieste in quella disciplina.
Nel caso di lacune relative solo ad alcune unità di apprendimento o parti di esse, viene sollecitato un lavoro di recupero da svolgersi autonomamente dallo studente su indicazione dell’insegnante della disciplina.

Riarticolazione uda non superate e credito scolastico

Le UDA non superate o completate indica – come si legge nel regolamento in uso nell’Istituto Superiore ad indirizzo RARO “Francesco Grandi” di Sorrento – che lo studente è stato promosso alla classe successiva pur con incertezze e lacune in alcune discipline. Il Consiglio di Classe, nella valutazione delle discipline, può anche riarticolare i tempi per una o più materie (ma non più di tre). In questo caso lo studente, con impegno personale e con l’aiuto della scuola, è tenuto a saldare il “debito o i debiti” entro il primo quadrimestre dell’anno successivo in base alle modalità stabilite dal docente. Il credito scolastico è la somma dei punteggi ricavati dalle valutazioni finali che lo studente consegue nell’arco del triennio e viene attribuito, secondo la normativa vigente, in base alla media dei voti riportati nello scrutinio finale.

Il credito formativo

Il credito formativo consiste in ogni qualificata esperienza, debitamente documentata, acquisita al di fuori dell’Istituto di appartenenza, che sarà accertata e valutata caso per caso dal Consiglio di Classe.

La promozione

La promozione o passaggio al periodo successivo avviene a completamento del percorso formativo del periodo precedente di iscrizione dello studente, ovvero quando la totalità delle UdA (se questa è la tipologia di articolazione utilizzata) del periodo didattico verrà superato. La promozione avviene negli scrutini di giugno e fine agosto.

Ammissione all’esame di Stato

Per l’ammissione degli studenti all’Esame di Stato, gli studenti devono avere comunque concluso positivamente il percorso formativo del secondo periodo didattico (3° e 4° anno) entro e non oltre la sessione di fine agosto dell’anno precedente, compresi quindi – come si legge nel regolamento in uso nell’Istituto Superiore ad indirizzo RARO “Francesco Grandi” di Sorrento – anche i recuperi relativi al secondo periodo didattico.

Griglia di valutazione disciplinare: Scienze giuridiche ed economiche

Si allega la “Griglia di valutazione disciplinare: Scienze giuridiche ed economiche” predisposta dai docenti dell’Istituto di Istruzione Superiore I’E. De Amicis’ di Rovigo diretto brillantemente dal dirigente scolastico Fabio Cusin. Si ricorda che “per la valutazione delle conoscenze, competenze e abilità, ai sensi della vigente normativa (art 79 R.D. 653/1925, art.3 Legge 169/2008, art. 1 comma 2° e art.4 D.p.r. 122/09) – si legge nella griglia che si allega – nelle verifiche (scritte/orali) a ogni esercizio e/o domanda verrà assegnato un punteggio in base alla griglia allegata. La media dei voti dei singoli esercizi e/o domande fornirà il voto finale evidenziando che il voto può essere espresso non solo con numeri interi ma anche con l’utilizzo del mezzo punto. Nel caso di verifiche scritte con domande e/o esercizi di difficoltà diverse, si può attribuire un peso diverso agli esercizi, fermo restando l’utilizzo della griglia e la necessità di effettuare dopo la media pesata. Sarà naturalmente necessario segnalare anticipatamente agli alunni la diversità di peso degli esercizi, scrivendo nel testo che un certo esercizio vale, ad esempio, il doppio di un altro e così via”.

UDA_cl.3-4Pentamestre_CUCINA SERALE – ETICA, ECONOMIA, SALUTE E AMBIENTE_ un progetto

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA