Verifica biometrica presenze, no dell’Università di Padova. Mozione approvata dalla RSU

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Mozione approvata dalla RSU dell’Università di Padova e inviata ai capigruppo di Camera e Senato

Il disegno di legge c.d. concretezza, prevede anche la sostituzione degli attuali sistemi di rilevazione delle presenze in servizio attraverso badge magnetico con il riconoscimento biometrico, tramite impronte digitali e videosorveglianza. La misura viene motivata con la necessità di mettere in atto misure per il contrasto all’assenteismo.

Di che assenteismo parliamo?

Nel 2018, in tutta la pubblica amministrazione ci sono stati 89 licenziamenti derivanti da falsa attestazione della presenza in servizio (0,003%), di cui 55 accertati in flagranza (0,002%) , su circa 3 milioni di dipendenti. Nel comparto università ci sono stati solo due (2) casi, su circa 60.000 dipendenti contrattualizzati.

Di che assenteismo parliamo?

Davvero questo paese sarà costretto a spendere milioni di euro per installare apparecchiature inutili per contrastare un fenomeno che per quanto deprecabile, è assolutamente marginale?

Si tratta di uno sperpero di denaro pubblico per pura propaganda politica. Attaccare i dipendenti pubblici realizza quell’alchimia perfetta della barbarie politica che riscuote grande consenso in termini di voti, utile ad alimentare il disprezzo della cosiddetta “opinione pubblica” nei confronti dei “fannulloni”, ma che lascia nel contempo irrisolti i veri problemi del lavoro pubblico. Insistere con provvedimenti vessatori ed invasivi come la videosorveglianza e le impronte digitali non fa altro che aumentare il senso di frustrazione delle lavoratrici e dei lavoratori e dove non c’è fiducia non c’è né efficienza, né produttività.

Il sistema pubblico dev’essere rafforzato attraverso investimenti, responsabilità e protagonismo di chi lavora, non alimentando un clima di sospetto e di livore che sta diventando una vera e propria ossessione.

Usiamo meglio i soldi degli italiani.
Ritirate questo provvedimento assurdo, costoso ed inutile!

Il Portavoce della RSU dell’Università di Padova
Marco Ferigo

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione