Verducci (PD): “Migliaia di docenti in piazza. Il governo ascolti i precari e fermi il concorso straordinario”

Stampa

“Migliaia di insegnanti precari in oltre 100 piazze in tutta Italia. Il Governo ha il dovere di ascoltarli e di fermare un concorso straordinario che è fuori da ogni logica di buon senso nelle condizioni attuali”.

“La pandemia sta peggiorando  drasticamente, in una settimana sono raddoppiati i contagi. Va fermato lo svolgimento di un concorso che muove da una Regione all’altra quasi centomila persone tra candidati e personale addetto allo svolgimento, con rischi enormi per la sicurezza. Il Presidente del Consiglio Conte  intervenga. Va riconsiderata la procedura”.

Così il senatore Francesco Verducci, vicepresidente della commissione cultura e istruzione del  Senato.

“Viviamo un momento di eccezionale gravità, è assurdo continuare come se niente fosse – aggiunge Verducci – . Così come è inaccettabile che il concorso non preveda una finestra di recupero per gli insegnanti in  quarantena che saranno impossibilitati a partecipare. Si apra un tavolo urgente con le rappresentanze sindacali per l’immissione in ruolo dei docenti precari. Non è possibile che manchino migliaia di  titolari di cattedra, in special modo nel sostegno. Basta ignorare  quanto sta avvenendo, serve con urgenza un nuovo piano per il  reclutamento degli insegnanti”, conclude.

Stampa

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa