Ventricelli (PD): “Scuola al centro”, in Puglia 23 milioni di euro per 569 istituti

di redazione
ipsef

item-thumbnail

E’ stata pubblicata la graduatoria finale del progetto “La scuola al centro”, lanciato nello scorso autunno dal Ministero per l’istruzione, l’università e la ricerca (MIUR) per favorire il potenziamento dell’offerta formativa delle scuole, contrastare la dispersione scolastica e favorire l’inclusione sociale. In tutto 187 milioni di euro (fondi PON) per 4.633 scuole in tutta Italia.

Più sport, musica, laboratori di lingue, teatro, innovazione digitale, per un totale di oltre 1 milione di ore di attività aggiuntive da svolgere in orario extra scolastico, di pomeriggio. Soltanto per alcune città italiane (Milano, Roma, Napoli, Palermo) alcuni progetti si svolgeranno nel periodo estivo.
“La Puglia, con 569 scuole che riceveranno oltre 23 milioni di euro, si classifica al terzo posto per numero di istituti ammessi; nella sola provincia di Bari ben 172 scuole beneficeranno dei finanziamenti per 7 milioni di euro”, sottolinea l’on. Ventricelli, deputata del PD. “Si tratta di un’iniziativa molto innovativa – aggiunge – con un’altissima adesione da parte degli istituti di ogni ordine e grado. Sono stati privilegiati gli ambiti del potenziamento delle competenze di base, dell’educazione motoria e dello sport a cui si aggiungono teatro, arte, scrittura creativa, potenziamento della lingua straniera, innovazione didattica e digitale, musica. Anche nel territorio della Murgia (Altamura, Gravina, Santeramo, Cassano, ecc.) sono stati finanziati numerosi progetti che daranno a studenti e studentesse ulteriori stimoli per fare sport e apprendere”.
Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione