Ventisei precari valdostani presentano ricorso contro il concorsone

Stampa

Giulia Boffa – Presentato ricorso, con il patrocinio della CGIL e SAVT, da parte di Ventisei precari della scuola al Tar della Val d’Aosta contro la Regione per annullare il bando di concorso pubblico che prevede l’assunzione di 65 insegnanti di ruolo nella scuola primaria e secondaria.

Giulia Boffa – Presentato ricorso, con il patrocinio della CGIL e SAVT, da parte di Ventisei precari della scuola al Tar della Val d’Aosta contro la Regione per annullare il bando di concorso pubblico che prevede l’assunzione di 65 insegnanti di ruolo nella scuola primaria e secondaria.

I precari contestano l’articolo del bando relativo ai requisiti di ammissione, con cui vengono esclusi in quanto non hanno ottenuto l’abilitazione all’insegnamento entro la data stabilita. L’istanza di sospensione cautelare sara’ discussa a gennaio.

Stampa

Eurosofia organizza la III edizione di [email protected] Aiutiamo i giovani a progettare il loro futuro in modo consapevole